11 mar 2022

Tirreno Adriatico 2022, tappa 5 a Barguil. Classifica e ordine d'arrivo

Il francese la spunta tra gli uomini in fuga. Da dietro attaccano Pogacar, Evenepoel e Vingegaard prima di sbagliare strada e rialzarsi

giusy anna maria d'alessio
Sport
Franch rider Warren Barguil of team Team Arkea Samsic wins the 5th stage, from Sefro to Fermo 155 km of the 57th edition of Tirreno Adriatico. 11 March 2022, Sefro (MC). ANSA/ROBERTO BETTINI
Warren Barguil (Ansa)

Fermo, 11 marzo 2022 - La tappa 5 della Tirreno Adriatico 2022 esalta le doti d'attacco di Warren Barguil, che sui tanti muri fermani si sbarazza degli ex compagni di fuga del mattino e va a vincere in solitaria. La maglia azzurra resta sulle spalle di Tadej Pogacar, al quale stavolta non riesce il numero da copertina: colpa anche di una strada imboccata per sbaglio dallo sloveno insieme a Remco Evenepoel e Jonas Vingegaard. Il leader della classifica deve così accontentarsi di controllare la gara, con Richie Porte che nel finale gli rosicchia 2'' e, alla luce del ritiro di Richard Carapaz, si candida a diventare l'uomo di punta della Ineos Grenadiers alla vigilia della tappa della verità con la doppia scalata al Carpegna.
Tirreno Adriatico 2022, tappa 6 in tv: orari, percorso e favoriti

La cronaca
 

 Dopo diversi tentativi non andati a buon fine parte finalmente la fuga buona, composta da Warren Barguil, Clément Russo (Team Arkéa-Samsic), Vincenzo Albanese, Francesco Gavazzi (Eolo-Kometa Cycling Team), Davide Ballerini (Quick-Step Alpha Vinyl Team), Nelson Oliveira (Movistar Team), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo), Simone Velasco (Astana Qazaqstan Team), Benjamin Thomas (Cofidis), Xandro Meurisse (Alpecin-Fenix), Valentin Ferron (Team TotalEnergies) e Jhonatan Restrepo (Drone Hopper-Androni Giocattoli). Lo scenario resta immutato fino ai muri fermani, che spezzettano sia il drappello degli attaccanti sia quello principale, ripartito stamattina senza Richard Carapaz (Ineos Grenadiers): all'inseguimento della testa della corsa si lanciano Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) e Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl Team), che però sbagliano strada e perdono il vantaggio accumulato, con il belga che resta inizialmente maggiormente attardato. Difficoltà non ne incontra Barguil, che va a vincere la frazione: alle spalle del francese in lontananza si staglia la sagoma di Richie Porte (Ineos Grenadiers), che rosicchia 2'' a Pogacar.
 

Ordine d'arrivo tappa 5 Tirreno Adriatico 2022

 

1) Warren Barguil (ARK) in 3h39'53''
2) Xandro Meurisse (AFC) +10''
3) Simone Velasco (AST) +14''
4) Nelson Oliveira (MOV) +15''
5) Richie Porte (IGD) +26''
6) Tadej Pogacar (UAD) +28''
7) Jonas Vingegaard (TJV) +28''
8) Enric Mas Nicolau (MOV) +28''
9) Remco Evenepoel (QST) +28''
10) Jai Hindley (BOH) +28''
 

Classifica generale Tirreno Adriatico 2022

 

1) Tadej Pogacar (UAD) in 18h17'08''
2) Remco Evenepoel (QST) +9''
3) Thymen Arensman (DSM) +43''
4) Jonas Vingegaard (TJV) +45''
5) Miguel Angel Lopez Moreno (AST) +1'00''
6) Richie Porte (IGD) +1'00''
7) Tao Geoghegan Hart (IGD) +1'02''
8) Jai Hindley (BOH) +1'06''
9) Enric Mas Nicolau (MOV) +1'11''
10) Wilco Kelderman (BOH) +1'14''

Tirreno Adriatico 2022, tappa 4: frazione e maglia a Pogacar
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?