L'altimetria della sesta tappa
L'altimetria della sesta tappa

Cattolica, 12 maggio 2021 – Tappa da segnare sul calendario la numero 6 del Giro d'Italia 2021. A Sestola ci sono state le prime schermaglie per la maglia rosa, ma senza grandi distacchi in una salita breve e che ha messo in mostra i primi valori in campo. Poi la volatona Cattolica nella tappa 5, costata cara a Mikel Landa che è stato costretto al ritiro. E domani nella sesta frazione con arrivo ai mille metri di San Giacomo ad Ascoli Piceno probabilmente ci sarà la prima vera battaglia al Giro. Tre salite sugli Appennini per una sfida che si preannuncia spettacolare.

Giro d'Italia 2021 tappa 9: percorso, altimetria, orari tv e favoriti

Tappa 5: risultati e classifica. Vince Caleb Ewan, Landa cade e si ritira

Sommario

Percorso

Tappa breve di 160 chilometri con partenza dalle Grotte di Frasassi e arrivo ad Ascoli Piceno in quota a San Giacomo. Tante salite, tre catalogate come Gpm, ma in generale una morfologia appenninica con pochissima pianura. Già i primi 54 chilometri sono ondulati per arrivare al traguardo volante di Pieve Torina, dove la strada inizia a salire verso le Fornaci, non catalogato come Gpm. Prima vera salita che inizia da Castelsantangelo sul Mera al chilometro 81 per salire in cima alla Forca di Gualdo, 10 chilometri al 7.4%. Vetta a 1.500 metri e subito dopo parte la Forca di Presta, terza categoria di 4 chilometri. Segue una lunghissima discesa di circa 45 chilometri per transitare al traguardo volante di Ascoli Piceno, dove parte la salita finale verso San Giacomo. Sono 15.5 chilometri al 6.1% di pendenza media e massime del 10% a quattro dal traguardo. Ultimi chilometri con una media del 7.6%.

Favoriti

Tappa interessante dal punto di vista tattico. La morfologia consentirà l’avvio di una fuga, ma stavolta i big potrebbero volersi giocare l’arrivo in salita a San Giacomo anche come vittoria di tappa. In caso di lunga gittata occhi su Dombrowski (acciaccato, da valutare le sue condizioni dopo la caduta in Romagna), Conti, Nieve, De Gendt o Ulissi. In classifica generale, la tappa di Sestola ha issato Vlasov come primo tra i big, ma nel giro di un minuto sono presenti tutti i rivali a parte George Bennett e Joao Almeida crollati sulla prima vera salita. Il portoghese in teoria sarebbe adatto a un arrivo del genere, si capirà se il Colle Passerino è stato solo un incidente di percorso oppure se la condizione è al di sotto delle aspettative. Il più pimpante all'ombra del Cimone è stato Egan Bernal, ma attenzione anche a Remco Evenepoel che, più passano i giorni, più colleziona preziosi chilometri di gara nelle gambe, lui che non ha corso quest'anno prima del Giro. In casa Italia da verificare la tenuta di Vincenzo Nibali e le ambizioni di Giulio Ciccone, apparso in gran spolvero a Sestola. 

Orari e tv

Partenza dalle Grotte di Frasassi alle 12.35, traguardo volante di Pieve Torina tra le 14.08 e le 14.16, Gpm di Forca di Gualdo tra le 15.09 e le 15.27, Forca di Presta tra le 15.26 e le 15.45, traguardo volante di Ascoli Piceno tra le 16.18 e le 16.43, arrivo previsto a San Giacomo tra le 16.58 e le 17.30. Raisport Hd, canale 57 del digitale, in diretta dalle 11.45 con Villaggio di Partenza e Prima Diretta, passaggio su Rai Due per il finale di tappa dalle 14. Streaming su Raiplay. Live a pagamento su Eurosport 1, canale 210 di Sky, dalle 12.35 e in streaming su Eurosport Player e Dazn.

Leggi anche

Giro d'Italia 2021, dove vederlo in tv

Giro d'Italia 2021, tutte le tappe: percorso e altimetrie. I grafici