Wout van Aert
Wout van Aert

Leuven, 26 settembre 2021 – Doveva essere il suo Mondiale, quello casalingo, con il pubblico di casa a giocare un ruolo importante e lui reduce dalla solita grande stagione. Wout van Aert ha mancato l’appuntamento iridato e la maglia è finita sulle spalle di Julian Alaphilippe per il secondo anno di fila. Per il Belgio anche la delusione per il quarto posto di Jesper Stuyven. Altro deluso l'olandese Mathieu van der Poel, fermato da problemi alla schiena e alla fine solo ottavo.

Sono umano

Delusione dunque per van Aert che non è riuscito a tenere le ruote dei migliori, complice anche una corsa che è esplosa subito: “Anch'io sono solo umano – la sua analisi - Oggi non sono stato abbastanza bravo. Dietro ad Alaphilippe le differenze non erano enormi ma non ero forte come gli altri. Ci sono due ragioni per cui non abbiamo vinto: Alaphilippe era il più forte di tutti e io non ero così bravo come speravo di essere”.

Leggi anche - Mondiali, Elisa Balsamo vince la prova femminile