Melli durante Italia-Nigeria (Ansa)
Melli durante Italia-Nigeria (Ansa)

Tokyo, 31 luglio 2021 - L'Italia vola ai quarti di finale nel torneo di basket delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Successo (80-71) ai danni della Nigeria nella terza partita del gruppo B e qualificazione firmata. Chiudiamo il girone secondi, vista la vittoria dell'Australia contro la Germania (89-76). Gli Azzurri comunque sono nel lotto delle migliori otto squadre in queste Olimpiadi, un traguardo fantastico. Nel sorteggio di domani l'Italia sarà dunque inserita nella seconda fascia e affronterà una tra Francia, Usa e la vincente Spagna-Slovenia (in programma alle 10.20 italiane).

Contro la Nigeria partita da vero batticuore, decisa in un ultimo quarto dominato dagli Azzurri. Decisivi Melli, Mannion, Polonara e Pajola. L'Italia porta cinque uomini in doppia cifra e si gode un traguardo che fa sognare.

Il programma del 1° agosto / Gli italiani in gara

I risultati dell'Italia del 31 luglio / Il medagliere

La partita

Gli Azzurri che partono fortissimo, non tradendo alcuna emozione per la gara che vale una Olimpiade. Polonara e Fontecchio mettono le ali all'Italia (17-5 al 5') che ha una carica tripla rispetto alla Nigeria. Mannion dalla panchina entra e fa toccare agli Azzurri il +14 (24-10) all'interno di un primo quarto davvero senza sbavature. Nel secondo quarto la Nigeria finalmente entra in partita, difende e in attacco fa canestro e riapre i giochi (29-27) con le triple di Metu e il post basso di Okafor. L'Italia ha smesso di giocare e viene sorpassata (34-36) da una Nigeria scatenata dall'arco dei 6,75.

Dopo il 40-39 dell'intervallo il livello di sofferenza a cui sono desinati gli Azzurri cresce ulteriormente. Senza fare canestro dalla lunga distanza, l'Italia soffre. Nigeria concentratissima e capace di issarsi fino al massimo vantaggio (56-63) di fine quarto siglato dalla tripla di Nwora. La beffa sembra materializzarsi all'orizzonte, ma non è così. La reazione degli Azzurri nell'ultimo quarto è da uomini con attributi d'acciaio. Il segreto è la difesa: Nigeria tenuta a un punto nei primi otto minuti. Dentro ci sono Pajola e Vitali, uomini preziosissimi nel limitare gli esterni nigeriani che spadellano da tutte le parti. L'Italia costruisce il parziale (14-1) lì, in difesa. In attacco poi i canestri decisivi sono di Melli, Mannion e Polonara che imbuca la tripla del +6. Il canestro della staffa è però di Mannion: tripla del +7 (76-69) a 29'' dalla fine. Esplode la panchina, sorride coach Sacchetti: i quarti di finale sono realtà.

Il tabellino

Italia: Fontecchio 12, Gallinari 3, Mannion 14, Melli 15, Pajola 4, Polonara 13, Ricci 6, Tonut 10, Tessitori 3, Vitali, Moraschini, Spissu ne. All.: Sacchetti.
Nigeria: Achiuwa 5, Metu 22, Nwora 20, Okafor 14, Okogie 2, Okpala 2, Oni 3, Vincent 3, Omegano, Nwamu, Udoh ne. All.: Brown.
Parziali: 29-17, 40-39, 56-63.

Leggi anche: 

Jessica Fox ripara la canoa con un preservativo. Poi vince la medaglia d'oro

Furia Djokovic: lancia la racchetta in tribuna, la spacca e perde il bronzo

Marcell Jacobs record alle Olimpiadi: quando vedere la semifinale dei 100 metri