Roma, 31 luglio 2021 - Arrivati a Tokyo 2020a questi Giochi Olimpici già rinviati per la pandemia da Coronavirus, non si può mollare. E lo sa bene Jessica Fox che, pur di salire sul podio, ha riparato la sua canoa con un preservativo.

L'atleta australiana, già bronzo a Londra 2012 e Rio 2016, si è aggiudicata questa volta la medaglia d'oro nello slalom K1, nonostante l'inconveniente poco prima della gara. La canoista, infatti, si è accorta che la sua imbarcazione risultava danneggiata ma non è lasciata scoraggiare e, anzi, si è arrangiata come poteva. Senza pensarci troppo, ha riparato la canoa utilizzando un preservativo - preso da un kit offerto agli atleti dagli organizzatori dei Giochi Olimpici - e lo ha infilato sulla punta del suo kayak. Ha filmato la scena indimenticabile, poi postata sul suo profilo Tik Tok, e si è andata a prendere la medaglia d'oro. 

Il programma del 1° agosto / Gli italiani in gara

I risultati dell'Italia del 31 luglio / Il medagliere

L'australiana aggiunge, così, il metallo più prezioso al suo già ricchissimo palmares fatto di 10 titoli mondiali, un argento e due bronzi ottenuti alle Olimpiadi dal 2012 ad oggi. Con la doppietta di Tokyo - bronzo nel K1 - la Fox diventa l'unica atleta della canoa slalom femminile ad aver vinto cinque medaglie olimpiche. Il secondo posto è della britannica Mallory Franklin (108.68 +2), bronzo alla tedesca Andrea Herzog (111.13 +2).

Leggi anche:

Furia Djokovic: lancia la racchetta in tribuna, la spacca e perde il bronzo

Jacobs frantuma il record italiano: quando vedere la semifinale dei 100 metri piani