Alessandra Todde, sottosegretaria al Mise
Alessandra Todde, sottosegretaria al Mise

Napoli, 24 settembre 2021- "Penso che quella di ieri possa essere una svolta. C'è una soluzione interessante che si prospetta per il futuro di questo stabilimento e di questi lavoratori. Credo sia la strada giusta".
Whirlpool, licenziamenti congelati fino a metà ottobre: spunta una proposta per il futuro

Lo ha affermato il ministro per le Politiche agricole, Stefano Patuanelli, rispetto alla sospensione della procedura di licenziamento, fino al 15 ottobre 2021, per gli operari dello stabilimento Whirlpool di via Argine a Napoli. 
Napoli, Whirlpool, la viceministra Todde: “Al lavoro per una soluzione duratura”
Patuanelli, che nel Governo Conte 2 è stato ministro per lo Sviluppo economico, ha ricordato che rispetto alla vertenza Whirlpool "con la sottosegretaria Alessandra Todde nel Governo Conte 2 avevamo seguito con attenzione la vertenza: lei ha lavorato benissimo". 

La proposta di ieri al Ministero dello Sviluppo Economico

"Lo sforzo del governo è trovare una prospettiva seria di riconversione industriale”, aveva detto ieri il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti che, subito dopo l'assemblea di Confindustria, ha partecipato al tavolo Whirlpool al Mise.
Invitalia ha proposta la costituzione di un Consorzio sulla mobilità sostenibile. “Vale la pena approfondire questo progetto, ringrazio l'azienda e i sindacati per la disponibilità ad esaminare il percorso presentato oggi”, ha commentato il ministro. Giorgetti ha infatti chiesto all'azienda, nel corso della riunione, di favorire la possibilità di approfondire il dossier che ha sottolineato essere “complesso e ambizioso”. 

Soddisfatta anche la viceministra Alessandra Todde, che ha seguito la vertenza fin dal suo arrivo al Governo. "Il risultato ottenuto al tavolo Whirlpool – ha detto ieri Todde – è merito di un lungo lavoro di mediazione tra le parti portato avanti dal Mise e dal Lavoro e di un progetto di reindustrialiazzione portato avanti da Invitalia che, seppur da approfondire e da concretizzare, mostra già delle buone fondamenta. Ho riconvocato il tavolo per il 28 settembre al Mise in modo da continuare il confronto tra le parti per garantire il rilancio dello stabilimento campano”,