Giovedì 18 Luglio 2024

Il taglio bob, must have della primavera-estate 2023

Lanciato da Coco Chanel negli anni Venti, il caschetto è il taglio del momento, interpretato in versione più contemporanea da celeb come Chiara Ferragni ed Hailey Bieber.

Il taglio bob, must have della primavera-estate 2023

Il taglio bob, must have della primavera-estate 2023

Chic e pratico, femminile e sbarazzino, moderno, ma con un tocco retrò. Il taglio bob è un classico intramontabile degli anni Venti, lanciato, tra le altre, dalla mitica stilista Coco Chanel, e tornato ciclicamente in auge, così come sta avvenendo per la primavera e l’estate 2023. Il taglio bob è un taglio in genere un po’ più lungo del caschetto corto vero e proprio, arrivando più o meno all’altezza del mento e della nuca, ma può essere interpretato in vari modi e proposto in diverse versioni.  

Il taglio bob piace alle celebrities

Di recente, per esempio, il taglio bob è stato sfoggiato con successo da Chiara Ferragni, imprenditrice digitale e super influencer con 29 milioni di follower su Instagram, e dalla modella Hailey Baldwin Bieber, seguita sullo stesso social da oltre 49 milioni di utenti, suscitando curiosità, ammirazione – e in certi casi emulazione – tra coloro che le seguono. Lo scorso autunno aveva spopolato anche una versione un po’ più lunga e a onde del tradizionale taglio bob mostrata da Anya Taylor-Joy nella serie Netflix “La regina degli scacchi”. Restano poi indimenticabili i caschetti iconici à la française di Sophie Marceau ne “Il tempo delle mele” e di Audrey Tatou ne “Il favoloso mondo di Amélie”.

Cos’è il taglio bob

In genere il taglio bob è ideale per dare volume soprattutto ai capelli fini, naturalmente sottili o sfibrati, e può essere pari o leggermente scalato, ma non troppo, per garantire densità alla chioma dalla radice alle punte e dare l’idea di lunghezze più folte. Può essere portato sia con una piega liscia, con riga laterale o centrale, per un look bon ton, sia mosso e ondulato o anche spettinato, per un’aria più rock.

A chi sta bene il taglio bob

Il taglio bob sta bene un po’ a chiunque, ma è consigliato soprattutto a chi ha un viso a cuore e appuntito, rettangolare o a diamante, per addolcire i lineamenti, soprattutto se sono marcati, dal momento che riempie gli spazi e dona armonia. Con un ciuffo o una frangia, il taglio bob può essere azzeccato anche per chi ha una fronte alta da camuffare. Alcuni esperti di hair styling spiegano che è un taglio perfetto per chi sta vivendo un profondo cambiamento e rinnovamento nella propria vita e vuole esprimerlo anche così.

Che tipi di taglio bob esistono

Come anticipato, il taglio bob può essere realizzato in molti modi diversi, anche a seconda delle esigenze e dei gusti di chi poi lo dovrà portare. Sarebbe opportuno affidarsi sempre a dei professionisti del settore e ascoltare il loro parere, facendosi guidare nella scelta. Ecco alcune delle principali versioni del taglio bob, il taglio del momento: • blunt bob: classico, dritto e tutto della stessa lunghezza, senza strati. Utile se non sopporti il caldo e vuoi avere la nuca scoperta; • sharp bob: come il precedente blunt bob, ma con punte più arrotondate e morbide; • box bob: caschetto pari dalle linee pulite, lungo all’incirca fino al mento, con riga nel mezzo (un po’ “effetto scatola”, come suggerisce il nome); • a-line bob: più corto nella parte posteriore e gradualmente più lungo verso la parte anteriore; • bob asimmetrico: un lato del taglio bob è più corto (di solito fino alla mascella) e l’altro sarà più lungo e scenderà verso la clavicola. Era molto popolare nei primi anni Duemila; lob o long bob: arriva fino alle spalle e al collo, secondo alcuni adatto a valorizzare le over 40 e 50; • French bob: lungo fino al mento, ideale per chi ha lineamenti spigolosi; • braided bob: per chi, anche con il taglio bob, non vuole rinunciare a portare le treccine.