Tecla Insolia accanto ad Amadeus (Ansa)
Tecla Insolia accanto ad Amadeus (Ansa)

Sanremo, 6 marzo 2021 - A Sanremo 2021 arriva Tecla Insolia. La giovane cantante e attrice è attesa per la quinta (e ultima) serata della 71esima edizione del festival della canzone italiana del direttore artistico e conduttore Amadeus.

L'artista l’anno scorso arrivò seconda tra le Nuove Proposte con il brano '8 Marzo', questa volta sul palco del teatro Ariston presenta il film 'La bambina che non voleva cantare', dove interpreta la grande cantante Nada, pellicola che andrà in onda su Raiuno mercoledì 10 marzo.

Una carriera tra musica e serie tv

Tecla Marianna Insolia è nata a Varese il 13 gennaio 2004, ma vive con la famiglia a Piombino da quanto era piccola. Nella città toscana è cresciuta con la passione per la musica e per la recitazione. All'età di cinque anni ha iniziato a studiare canto con il maestro Gianni Nepi della Woodstock Academy di Piombino, mentre a 10 anni ha iniziato a partecipare alle attività dell'associazione artistica fondata da Gianna Martorella.

Per quanto riguarda la sua carriera da cantante, ha partecipato a diversi eventi tra cui il Festival di Castrocaro e il programma televisivo 'Pequeños gigantes', classificandosi al terzo posto nel 2016.
Nel 2019 ha partecipato a 'Sanremo Young' vincendolo con il brano '8 Marzo' con cui poi si è presentata a Sanremo 2020 nella categoria Nuove Proposte. Si è classificata seconda vincendo il Premio Lucio Dalla e il Premio Enzo Jannacci. Lo scorso 15 gennaio ha pubblicato il singolo 'L'urlo di Munch'.

Parallelamente all'attività di cantante, ha portato avanti la sua passione per la recitazione. E nel 2018 ha interpretato una piccola parte nella fiction Rai 'L'allieva', mentre nel 2020 ha recitato nella serie televisiva 'Vite in fuga'. E' stata scelta per interpretare il ruolo di Nada da adolescente nel film 'La bambina che non voleva cantare', diretto da Costanza Quatriglio, liberamente ispirato al libro autobiografico 'Il mio cuore umano' della stessa Nada Malanima. Il film, in onda il 10 marzo in prima serata su Raiuno, ripercorre gli anni dell'infanzia e dell'adolescenza della cantante: dal mondo contadino toscano degli anni Sessanta fino ai lustrini e ai riflettori del palco Ariston dove Nada ha debuttato a soli 15 anni con 'Ma che freddo fa'.

Leggi anche: Sanremo 2021, chi ha già vinto (a prescindere dal risultato della finale)