I Maneskin registrano una clip per l'Eurovision (Ansa)
I Maneskin registrano una clip per l'Eurovision (Ansa)

Roma, 19 maggio 2021 - Maneskin super favoriti all'Eurovision 2021. Per lla 65esima edizione dell’Eurovision Song Contest, l’evento canoro più popolare in Europa, a cui partecipano quest'anno 39 Paesi, salgono le quotazioni della band romana capitanata da Damiano David che rappresenta l'Italia e viene data come possibile vincitrice dell'edizione 2021, prima edizione post-Covid dopo lo stop del 2020.

Eurovision 2021: date e dove vederlo. Quando sono i Maneskin

All'Ahoy Arena di Rotterdam, nei Paesi Bassi, ieri 18 maggio si è alzato il sipario sulla kermesse con la prima semifinale dell'Eurovision 2021 (qui la classifica e le prime 10 finaliste), mentre la seconda semifinale è in programma per giovedì 20 maggio e la finalissima il 22 maggio (le semifinali si possono vedere su Rai4 e la finale su Raiuno).

Il brano 'Zitti e buoni', con cui Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) e Ethan Torchio (batteria) hanno vinto Sanremo 2021, è stato certificato doppio disco di platino proprio in questi giorni. Inoltre, le prove hanno confermato l’ottimo appeal della rock band sulla stampa accreditata tanto che a poche ore dal via della manifestazione il trionfo dei Maneskin è quotato con il 24% delle possibilità.

Maneskin

L'esibizione dei Maneskin - direttamente il giorno della finale visto che l'Italia partecipa di diritto alla kermesse - sarà diversa rispetto a quella vista sul palco dell'Ariston: la performance sarà basata su un 'light show', uno spettacolo in cui luci e laser giocano un ruolo portante, inclusi i fuochi pirotecnici. Inoltre, il brano è stato leggermente modificato per rispettare le indicazioni del regolamento della manifestazione che prevede la lunghezza standard di massimo tre minuti e l'assenza a riferimenti politici, citazioni di marchi commerciali e parolacce.

Insomma, la band rivelazione di X Factor 2017 ha tutte le carte in regola per riportare la vittoria (e quindi la prossima edizione dell'Eurovision) in Italia, vittoria che manca dal 5 maggio 1990, avvenuta a Zagabria con Toto Cutugno e la sua 'Insieme: 1992'.

L'Italia, però, deve fare i conti con la Barbara Pravi e il brano 'Voilà' in rappresentanza della Francia, nazione che fino a due giorni fa veniva data come vincitrice e ora scesa al secondo posto con il 20% delle possibilità di vittoria. Tra i favoriti c'è anche Malta (12% delle chance) con Destiny che propone il brano 'Je Me Casse'. La classifica vede poi schierate Islanda, Cipro (7% di chance di vittoria), Svizzera e Bulgaria (5% di possibilità di successo), chiudono la Top10 Russia e Lituania.

Leggi anche

Eurovision 2021 in tv: la scaletta della prima semifinale