8 mar 2022

Putin: moglie in Siberia, amante in Svizzera. I rifugi segreti delle donne dello zar

L’ex ginnasta Alina Kabaeva è nascosta in uno chalet con i quattro figli avuti da Vladimir. L’ossessione per la privacy

giovanni rossi
Esteri
Putin e la ginnasta Alina Maratovna Kabaeva, classe 1983
Putin e la ginnasta Alina Maratovna Kabaeva, classe 1983

Roma, 8 marzo 2022 - Tra i mille segreti di Vladimir Putin – tipo quanto sia esageratamente ricco e dove nasconda i suoi tesori – quello delle donne (e degli eredi) è uno dei meglio custoditi. Il nuovo zar del Cremlino non fa sfoggio di conquiste. Teorizza e pratica il basso profilo: lascia il palcoscenico agli amici oligarchi, non frequenta panfili e piscine con top model versione trofeo, non agita calici di Cristal a portata di smartphone o, peggio, di satellite spia. Anzi, a dirla tutta, l’iconografia presidenziale della fase neoimperiale – fondata sulla paranoia dell’uomo solo al comando – esclude categoricamente la presenza femminile. Nelle immagini esterne al Cremlino, l’altro sesso è quasi bandito. Zar Vlad si fa fotografare sul tatami in divisa da judoka, sul ghiaccio pattinando e agitando il bastone da hockey, o ancora a torso nudo, mentre nuota a farfalla (con addosso i pantaloni della mimetica) nelle acque gelide dello Jenisei, in Siberia, il luogo perfetto del macho eurasiatico. Ma le donne, guerra a parte, ci sono. E nella sua vita ci sono sempre state. Guerra in Ucraina, ultime notizie. Lavrov: la Nato ostacola un accordo con Kiev Guerra Ucraina news, a Mosca "arrestato Surkov". Giallo sull'ex eminenza grigia di Putin Il primo amore non si scorda mai: Ljudmila Alexandrovna Shkrebneva, 64 anni, signora Putina dal 1983 al 2013, e poi nel 2015 orgogliosamente convolata a nozze con l’imprenditore Arthur Ocheretny, di vent’anni più giovane, oggi sarebbe ’ospite’ – assieme all’inner circle presidenziale – in un bunker a prova di guerra nucleare in Siberia, al confine con Cina e Mongolia, fatto costruire dal colosso Gazprom. Questione di sicurezza allargata e tranquillità del presidente. Vlad (classe 1952) e Ljudmila (classe 1958) si conoscono a San Pietroburgo, dove lei arriva da Kaliningrad (l’exclave russa incastonata nell’ex land prussiano ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?