Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
29 gen 2022

Sguardo nel vuoto e sogno infranto. Casellati ci credeva, risveglio amaro

La presidente del Senato sbatte a quota 382, meno voti di Prodi nel 2013. L’imbarazzo di Fico, il gelo dei colleghi. Giovedì notte le telefonate ai leader e le manovre parlamentari per convincere gli indecisi. Tutto inutile

29 gen 2022
pierfrancesco de robertis
Politica

È proprio vero che crediamo a quello che ci vogliamo sentir dire. Così, quando due giorni fa Ignazio La Russa ha iniziato a ripetergli "dai Elisabetta, vedrai che ce la fai, i nostri voti ci sono, conviene provare, poi anche se alla prima manca qualcosa ci riproviamo dopo", Maria Elisabetta Casellati ha cominciato a crederci davvero. Elezione presidente della Repubblica, settima votazione in diretta Certo, l’ambizione c’era sempre stata perché quella fa parte del ruolo e non manca alla persona, ma insomma una cosa è pensarci perché la seconda carica dello Stato spera sempre diventarne la prima, un’altra è crederci perché ci si può fare davvero. Quando, verso le due del pomeriggio di ieri e dopo una centinaio di schede scrutinate, la presidente del Senato ha compreso il disastro a cui stava per andare incontro, lo sguardo ha iniziato a vagare nel vuoto. L’Aula di Montecitorio è grande, le vetrate ampie, e gli occhi si perdevano sempre in questo mare indistinto di persone. "Casellati, Casellati, Mattarella, Casellati, Di Matteo, Casellati, bianca....". Giuliano Amato, oltre al Quirinale c'è l'elezione a presidente della Consulta Poche, troppo poche, e più passava il tempo, più quel mazzetto di schede sul tavolo di Roberto Fico si assottigliava e l’orizzonte dei 505 restava lontano, ecco che quello sguardo tornava a vagare. All’inizio aveva provato anche a buttare un occhio alla scheda che Fico mano mano gli passava, per riconoscere il tocco del suo Iago. Le schede erano "segnate" per gruppi – chi dove scrivere Elisabetta Alberti Casellati, chi Elisabetta Casellati, chi si è limitato a un Casellati – ma poi di fronte alla débâcle tutto ha perso importanza. Mattarella bis? Il web si scatena: i meme virali Alla fine è stato solo silenzio. E quando la conta è terminata, la presidente non ha avuto la forza di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?