Alto Adige: l'open day del 20 maggio (Ansa)
Alto Adige: l'open day del 20 maggio (Ansa)

Bolzano, 26 maggio 2021 - Vaccini anti Covid per tutti, in Alto Adige che, con i suoi 66 contagi di oggi (qui il bollettino) vuole evidentemente dare un'accelerata alle immunizzazioni. Così da domani la campagna vaccinale contro il Covid-19 cambia prospettiva: basta fasce d'età, tutti i cittadini sopra i 18 anni potranno prenotarsi per la vaccinazione. Basta un clic.
La prenotazione sarà possibile online (www.sabes.it\prenotare) a partire dalle ore 12 di domani, comunica l'Azienda sanitaria dell'Alto Adige. Nel territorio sono state somministrate finora complessivamente 290.394 dosi di vaccino e 87.025 altoatesini sono già completamente vaccinati.

Vaccini Italia: quando arrivano le prossime dosi. Il punto da AstraZeneca a Pfizer

Metà dei 40-49enni vaccinati

Stando ai dati comunicati dall'Azienda sanitaria altoatesina più della metà delle persone tra i 40 e i 49 anni che vivono in provincia di Bolzano (74.448 complessive), hanno già ricevuto la prima dose di vaccino, sono prenotati per la vaccinazione oppure sono guariti dal Coronavirus. In più da domani sarà possibile scaricare il CoronaPass che sarà rilasciato anche alle persone vaccinate con la prima dose.

Il successo degli open day & night

 L'Alto Adige è terra di 'no vax' e 'vax scettici', non solo per quanto riguarda il coronavirus. Fa infatti discutere l'alto numero di sanitari, che non si sono ancora immunizzati. Per questo motivo ha destato non poca sorpresa la corsa dei giovani alle "Open Vax Day & Night", che si sono svolte da giovedì 20 a sabato 22 in varie località della Provincia autonoma per tutti gli 'over 18'. 
Durante le serata Astrazeneca negli hub di Bolzano e Vipiteno si sono esibiti addirittura alcuni dj: anche se il distanziamento e gli ingressi scaglionati non aiutano a creare l'atmosfera da rave, la musica ha comunque contribuito a un clima più disteso. 
La voglia di normalità supera i dubbi sui vaccini, dunque, e sono state prese d'assalto le serate a Bolzano, Bressanone, Lana e Silandro. A livello provinciale sono assegnati il 94% dei 4.800 appuntamenti previsti.