Genova, 14 agosto 2018 - Sono molti i video che arrivano via social o dalle fonti istituzionali sul crollo del ponte Morandi dell'autostrada A14 a Genova. Sarebbero almeno una ventina i mezzi coinvolti con decine di vittime ipotizzate. Sul posto sono intervenuti tutte le squadre di soccorso disponibili per recuperare le persone travolte dalle macerie. Rimangono sconosciute al momento le ragioni del disastro che ha interessato 200 metri di carreggiata, volata giù per cento metri di altezza. Si parla di cedimento strutturale, in concomitanza con il forte nubifragio.

 

VIDEO CHOC - In un drammatico video il momento del crollo e le urla di chi assiste al disastro: "Oh mio Dio, oh mio Dio", si sente gridare nel filmato diffuso via YouTube.   

Diversi i mezzi di soccorso intervenuti. In questo video tra i tir caduti dal ponte e le auto schiacciate dalle macerie, una persona viene soccorsa su una barella momentaneamente appoggiata su dei binari ferroviari: 

image

Continuano affannosamente le ricerche dei superstiti da parte delle forze dell'ordine e dei Vigili del Fuoco che in questo video sono addirittura obbligati a scavare a mani nude:
image

Nel seguente video invece qualcuno si è avvicinato nell'esatto punto dove il ponte è crollato e dove si vedono le auto schiacciate dalle macerie: 

Queste le immagini riprese da un elicottero che ha sorvolato la zona del crollo. La forte pioggia che ha interessato in queste ore la città di Genova continua a cadere in modo incessante:

image

La Polizia di Stato ha caricato su Twitter un altro video in cui vengono mostrate le terribili immagini del ponte tagliato in due e le auto, i camion e tutti i palazzi rimasti schiacciati dalle macerie. "Manca il ponte" grida terrorizzato qualcuno: 

Un altro terrificante video, postato su Twitter, mostra un camion a pochi metri dal punto in cui è crollato il ponte: