Papa Francesco durante la messa di Natale (Ansa)
Papa Francesco durante la messa di Natale (Ansa)

Città del Vaticano, 5 dicembre 2020 - In occasione del Natale un regalo di Papa Francesco alla città di Roma. Sono stati infatti donati 4.000 tamponi per la diagnosi del Covid-19, ricevuti dal Pontefice come omaggio della Slovenia, che grazie all'impegno dell'Elemosineria Apostolica, in collaborazione con l'Istituto di Medicina Solidale e l'Ifo San Gallicano, verranno utilizzati per far accedere alla diagnosi i senza fissa dimora della Capitale, grazie anche a un accordo con Roma Capitale.

Papa Francesco: "Il vaccino anti Covid luce di speranza se per tutti"

Ancora lo scorso 5 dicembre personale sanitario dell'Elemosineria Apostolica, inviato da papa Francesco, aveva somministrato vaccini antinfluenzali e tamponi per il Covid-19 nel cortile della parrocchia Beata Vergine Maria Immacolata di Torvaianica. Oltre trenta persone, i "più poveri tra i poveri", si erano messe in fila, rispettando il distanziamento sociale e con indosso la mascherina, e avevano ricevuto cure che difficilmente avrebbero potuto trovare nelle istituzioni sanitarie tradizionali. Si trattava perlopiù di persone senzatetto o che si prostituiscono sul lungomare. Molte sono sprovviste di documenti e non hanno il medico di base. La maggior parte sono straniere e provengono dall'Argentina, dalla Colombia e dal Perù, alcune sono anche sieropositive e prive di mezzi.