Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 lug 2020

Manuel Bortuzzo, sconto di pena agli aggressori

La Corte di Appello di Roma ha ridotto da 16 a 14 anni e 4 mesi la pena per Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i due accusati del ferimento del nuotatore

23 lug 2020
Manuel Bortuzzo durante l'incontro con la stampa al Centro Federale di Ostia, Roma, 13 marzo 2019.  ANSA/ETTORE FERRARI
Manuel Bortuzzo (Ansa)
Manuel Bortuzzo durante l'incontro con la stampa al Centro Federale di Ostia, Roma, 13 marzo 2019.  ANSA/ETTORE FERRARI
Manuel Bortuzzo (Ansa)

Roma, 23 luglio 2020 - Sconto di pena per Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i due accusati del ferimento del nuotatore Manuel Bortuzzo, costretto da quel giorno su una sedia a rotelle con le gambe paralizzate. La Corte di Appello di Roma ha ridotto a 14 anni e 8 mesi di carcere la pena per gli autori dell'aggressione. "Ho sentito Manuel e la sua famiglia che hanno accettato serenamente la decisione dei giudici, senza nessuna polemica", assicura il legale dell'atleta Massimo Ciardullo. 

Bortuzzo fu colpito a Roma nel febbraio del 2019. In primo grado i due, rei confessi, erano stati processati con rito abbreviato, ed erano stati condannati a 16 anni. Ma in appello è caduta l'accusa di tentato omicidio nei confronti di Martina Rossi, la fidanzata del nuotatore. Quella notte Marinelli e Bazzano in piazza Eschilo, nel quartiere Axa della Capitale, spararono tre colpi di pistola contro Bortuzzo, che venne raggiunto alla schiena. Lì c'era anche la fidanzata, accanto al distributore automatico di sigarette, lei rimase miracolosamente illesa.

L'avvocato Ciardullo commenta: "Dal canto mio è una sentenza che rispetto ma che non condivido, attendo di leggere le motivazioni. Dobbiamo capire perché è caduta l'accusa di tentato omicidio nei confronti della fidanzata di Manuel". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?