Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 ago 2021

Green pass obbligatorio a scuola: ipotesi per i docenti

Il governo vuole ripartire con le lezioni in presenza. Ore determinanti per il Piano scuola

4 ago 2021
Studenti all�?ingresso del liceo Visconti per la riapertura della didattica in presenza nelle scuole superiori, Roma, 07 aprile 2021. ANSA/ANGELO CARCONI
Studenti entrano a scuola (Ansa)
Studenti all�?ingresso del liceo Visconti per la riapertura della didattica in presenza nelle scuole superiori, Roma, 07 aprile 2021. ANSA/ANGELO CARCONI
Studenti entrano a scuola (Ansa)

Roma, 4 agosto 2021 - Green pass obbligatorio anche a scuola? Anche se ancora non c'è nulla di deciso, l'ipotesi che circola in ambienti di maggioranza sarebbe quella di introdurre l'obbligo del certificato verde, anche considerando che l'incidenza di vaccinati tra insegnanti e personale scolastico è già altissima, dell'85% circa. Sono però quattro le Regioni che registrano un numero consistente di scettici del vaccino tra i prof (Sicilia, Liguria, Sardegna e Calabria). 

Il bollettino Covid del 4 agosto

Green pass in Italia: le regole dal 6 agosto

Green pass alberghi: ecco quando serve. Il nodo ristoranti

Resta in campo, ma è meno probabile, l'ipotesi di intraprendere percorsi specifici con misure ad hoc, come la Dad, laddove il numero di immunizzazioni fosse stato ancora basso. Tra le forze politiche era anche spuntata anche lipotesi di allargare la platea di persone per le quali il 'lasciapassare' dovrebbe diventare tassativo (dai ristoratori agli istruttori delle palestre), ma l'idea sembra al momento essere stata accantonata.

Green pass: chi è esente in Italia. Età bambini e caos non vaccinabili

Sono ore determinanti anche per l'approvazione in generale del Piano Scuola, in vista del rientro a settembre. Il documento dovrebbe essere discusso dai governatori in una riunione straordinaria della Stato-Regioni. L'intenzione del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi - e di tutto il governo - è di ripartire con le lezioni in presenza, seguendo la linea dettata dal Comitato Tecnico Scientifico nel suo ultimo parere fornito al dicastero. Da questo punto di vista sarà anche determinante l'aumento del numero delle corse, visto che l'80% della capienza non è sufficiente a garantire distanziamento su metro e autobus. Ma il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, ha spiegato che "non esistono alternative". "Portare il 100% dei ragazzi a scuola comporta un riempimento all'80% dei mezzi - ha dichiarato al 'Morning news' di Canale 5 -. Per ordinare normalmente dei nuovi mezzi serve 1 anno e 2 mesi in media e ne servirebbero migliaia per tutta Italia quindi degli anni per averli in uso con personale a disposizione. Per cui e' una cosa tecnicamente impossibile da fare".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?