Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 giu 2021

Green pass: le regole per matrimoni e viaggi. Quando serve e quanto dura

Ieri Bruxelles ha dato l’ok al passaporto vaccinale Ue. Ma all’interno dei 27 è ancora giungla normativa

9 giu 2021
giovanni panettiere
Cronaca
Tra i Paesi Ue è in corso la sfida sul turismo. Sopra, il premier inglese Boris Johnson
Tra i Paesi Ue è in corso la sfida sul turismo
Tra i Paesi Ue è in corso la sfida sul turismo. Sopra, il premier inglese Boris Johnson
Tra i Paesi Ue è in corso la sfida sul turismo

Paese che vai, green pass che trovi. Nell’attesa che il primo luglio entri in vigore il certificato vaccinale Ue – ieri il Parlamento europeo ha approvato la misura, venerdì ci sarà l’ultimo passaggio formale con la riunione degli ambasciatori dei 27 – , gli Stati dell’Unione non restano alla finestra. Tutt’altro, si arrangiano con regole proprie nella speranza di aggiudicarsi l’agone continentale della caccia all’ultimo turista per rianimare le economie nazionali stremate dal Covid. Ma che cosa s’intende per certificato verde in Italia? Come e dove funziona? E quali sono le regole vigenti nel resto d’Europa? Proviamo a fare ordine prima che le normative nazionali si uniformino con l’arrivo del passaporto Ue. Il bollettino con i contagi in Italia Green pass: via libera dal Garante della privacy. Ma non sull'App Io Che cos'è il Green Pass? Per certificato verde il nostro ordinamento intende tre distinti atti che consentono allo stesso modo di muoversi con maggior libertà, di accedere a determinate strutture e di partecipare a precisi eventi. Introdotto con l’ultimo decreto Covid di maggio, il green pass è costituito dal certificato di avvenuta vaccinazione contro il Covid-19, da quello di guarigione dall’infezione e dall’esito negativo di un tampone molecolare o antigenico rapido. Quanto dura? Dipende da quale documento sia in nostro possesso. Mentre l’esito negativo del tampone è operativo per 48 ore dalla data di effettuazione del test, il certificato di avvenuta guarigione è valido per sei mesi dalla conclusione dell’isolamento. Diverso il discorso per l’attestato di avvenuta vaccinazione. In questo caso il documento funziona a partire dal quindicesimo giorno dopo la somministrazione della prima dose e fino alla data della seconda iniezione. Da quel momento, la certificazione è valida per ulteriori nove mesi. Quando serve? Il pass serve per visitare gli anziani nelle case di riposo così come per ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?