Una immagine di archivio della Molo Street parade al porto di Rimini (Ansa)
Una immagine di archivio della Molo Street parade al porto di Rimini (Ansa)

Roma, 18 giugno 2021 - C'è attesa per la decisione di oggi del Cts sulle riaperture di discoteche e locali del divertimento in vista dell'estate. E il primo a farsi sentire sulla questione è il leader della Lega Matteo Salvini, a margine di un incontro a Mestre: "Conto che oggi pomeriggio dal Cts arrivi il via libera ai locali da ballo, che sta arrivando in tutta Europa. Dire di no vorrebbe dire fare l'ennesimo regalo a Spagna, Grecia, Ibiza". Salvini ha poi aggiunto che "l'obiettivo è quello di riaprire tutti i locali anche quelli da ballo il primo di luglio. Abbiamo chiesto al Cts di riaprire in sicurezza le 3mila discoteche italiane che danno lavoro a 100mila persone. In questo momento ogni posto di lavoro per me è sacro".

Covid, dati e contagi del 18 giugno

Anche il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, presente oggi alla Giunta federale di Confcommercio, è intervenuto sulla questione auspicando che "più prima che poi" ci sia la possibilità di revocare l'obbligo di portare la mascherina all'aperto e si decida per le riaperture anche delle ultime attività ancora chiuse: "Penso - ha detto il ministro - ai locali dal ballo, le discoteche: proprio oggi il Cts valuterà la proposta che ho fatto la settimana scorsa di valutare la data di riapertura e spero che ci siano notizie positive".

Leggi anche:

Vaccini, Figliuolo a Regioni: "Cercare over 60 non ancora coperti"