Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 gen 2022

David Sassoli, follia no vax in Rete. "Morto per il vaccino". "Buonissima notizia"

Il presidente del Parlamento europeo ritenuto "colpevole" di essersi espresso a favore del Green pass italiano. E i commenti alla sua scomparsa si trasformano un fiume di odio

11 gen 2022

Roma, 11 gennaio 2021 - Follia no vax sui social dopo la morte di David Sassoli. "Ogni tanto una buonissima notizia. Se ne va mr. 'Il green pass non è discriminatorio' Sassoli. Adesso venitevi a prendere gli altri, grazie", è uno dei tanti messaggi che si leggono tra Telegram e Facebook a commento della notizia della scomparsa del presidente del Parlamento europeo. Il post, in questo caso, viene pubblicato dalla pagina Facebook di Ugo Fuoco, tra i promotori della "Rete nazionale Basta dittatura" e tra gli organizzatori di diverse manifestazioni "no vax" e "no green pass" tenutesi a Napoli e in altre città. Sassoli, morto la scorsa notte a 65 anni dopo che ieri si era saputo della sua malattia per complicanze di una disfunzione del sistema immunitario, viene ritenuto da molti "colpevole" per aver espresso il suo favore nei confronti del Green pass italiano. E la frangia più estrema dei no vax non gli risparmia, ancora oggi, critiche spietate. A fronte, va sottolineato, di un'ondata di cordoglio e apprezzamento che ha invaso il web sin da stanotte. 

Approfondisci:

Morte David Sassoli, eurodeputato tedesco esulta: "Quel bastardo se n'è andato"

Sassoli, Von der Leyen si commuove e lo ricorda in italiano: "Uomo buono e caro amico"

Ma alcuni commenti che appaiono su Facebook sono scioccanti: "Il poveretto è stato fottuto pure lui, lui le punturine se le è fatte vere a differenza degli altri suoi compagni di merende", "Ha guidato il gregge fino al baratro e ci è caduto pure lui", "Se l'aguzzino della tua vita muore, se l'assassino dei tuoi figli muore è sempre una buona cosa. Dio lo vuole Dio è in noi e con noi".  

David Sassoli, la commozione di Letta in tv: "Ha cambiato la storia europea"

E su Telegram i commenti non cambiano di tono. Anzi. Sul canale "No green pass" che conta oltre 3.700 membri: si legge: "È morto Sassoli, bene anzi benissimo, anche se fosse successo per mani altrui". Rincara un altro utente: "Ricordiamo che è stato male dopo la punturina ma non lo dicono", alludendo al fatto che Sassoli fosse vaccinato. E un terzo controreplica: "Non ne moriranno mai abbastanza per vendicare tutte le persone assassinate per mano di quelli come lui che hanno partecipato al truffacovid".

Le teorie complottiste

Un fiume di odio incontrollato che sgorga dai meandri del più bieco fondamentalismo No vax. Che non risparmia speculazioni figlie di deliranti teorie complottiste secondo cui il presidente del Parlamento europeo sarebbe morto a causa del vaccino. "Strane coincidenze...e chissà quanti Sassoli ci sono in Italia", farnetica un certo xfrancyxx, mentre Roby addirittura gioisce con tanto di emoticon sorridenti alla notizia, ieri sera, dell'aggravarsi delle condizioni del capo dell'europarlamento. "Ma Sassolini il vaccino non proteggeva dalle conseguenze gravi? Che meraviglia sono tanto felice", recita un tweet orribile.

"In troppi sono morti per #nessunacorrelazione con il siero mRNA che deprime il sistema immunitario", allude un tale Patriotaitaliano ripostando la notizia della morte di Sassoli. "Turbata dalla morte di Sassoli anche perché la 'grave disfunzione del sistema immunitario' è la stessa diagnosi pronunciata per un mio caro subito dopo il vaccino! La comunicazione deve essere più chiara sulle cause della morte", invoca sotto l'hashtag #nessunacorrelazione - diventato di tendenza su Twitter - OrtaGuida.

Lo staff del presidente del Parlamento Ue ha ricordato in mattinata che "anche quando, recentemente, di fronte ai suoi gravi problemi di salute, si erano diffuse in rete deliranti malevolenze su Covid e affini", Sassoli aveva scelto di non replicare, «di non inasprire i toni, gli era sembrata l'unica scelta possibile. Paradigma di stile, riservatezza, sobrietà. E di una merce rara, nella temperie della politica contemporanea: l'autorevolezza. Politica e morale".

Becchi

Ad avanzare dubbi sulle cause della morte di Sassoli anche il filosofo e blogger Paolo Becchi. "Rispetto per la morte di #DavidSassoli - scrive su Twitter -. Ma è morto in seguito alla terza dose ? Non c'è nessuna correlazione? Non rendete pubblica neppure l'autopsia? O non la fate neppure? Costringete la gente a vaccinarsi e a morire. State costruendo una tirannia sanitaria mai esistita prima". 

Le reazioni

"Un vero schifo. Non ho altre parole per descrivere l'esultanza in rete da parte di sedicenti #novax per la scomparsa di David Sassoli", scrive su Twitter Ettore Rosato di Italia Viva. "Spero che polizia postale intervenga velocemente per chiudere i profili social e i canali telegram di questi delinquenti". 

Teresa Bellanova (Italia Viva) parla di "vergogna" a proposito delle "illazioni" di Becchi sulla morte di Sassoli.  "I No vax che esultano per la morte di David Sassoli sono una comunità chiusa che trova la propria ragione di autostima in ciò che a noi pare orrendo. Come la mafia o i terroristi islamici dopo ogni attentato - scrive su Twitter il radicale Marco Taradash -. Irrecuperabili nel cerchio interno. Chi può se ne allontani in tempo".

Duro anche il commento del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri: "Indegni pensieri del genere. Questa non è libertà di pensiero, anzi di pensiero vi è davvero poco. Come di rispetto".

Insulti no vax, denunciato leader no vax toscano

Sassoli: "Non possiamo sprecare neanche un vaccino"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?