Operazioni di sanificazione a Roma (Ansa)
Operazioni di sanificazione a Roma (Ansa)

Roma, 14 marzo 2020 - I numeri del Coronavirus in Italia continuano a crescere. I contagiati (comprese le vittime e i guariti) hanno raggiunto quota 21.157. Il dato è stato fornito dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli, specificando che i malati attualmente 7.750, 2.795 in più di ieri. I morti registrati nelle ultime 24 ore sono 175, per un totale di 1.441 decessi. Quanto ai guariti il totale sale a 1.966 persone. 527 persone in più di ieri.

"Siamo di fronte a una grande pandemia dobbiamo lavorare tutti insieme senza polemiche", ha aggiunto Borrelli. "Lavoriamo h24 per cercare mascherine e respiratori", ha  proseguito il capo della Protezione civile. "Il fabbisogno su base mensile è di circa 90 milioni di mascherine. Abbiamo contrattualizzato oltre 55 milioni di mascherine al momento al 14 marzo ne abbiamo consegnate più di cinque milioni e abbiamo registrato 20 milioni di mascherine che avevamo contrattualizzato e non sono arrivate. In tutto il mondo si sta registrando una chiusura delle frontiere all'esportazione".

Lombardia: 11.865 positivi

Sempre più alti i numeri della Lombardia: 11.685 positivi, con un incremento di 1.865. "Abbiamo 4.898 persone ospedalizzate (+463 rispetto a ieri), le persone in terapia intensiva sono 732 con un incremento di 85. E i decessi sono 966 con un incremento di 76", ha detto l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera durante la consueta conferenza stampa per fare il punto della situazione. Gallera ha aggiunto che anche in Lombardia "si sta sperimentando il medicinale usato per l'artrite e devo dire che i riscontri che stiamo dando sono positivi", spiegando che sta rispondendo bene al farmaco pure l'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli, che è ricoverato. Ma Gallera ha anche lanciato l'allarme che ormai è corsa contro il tempo anche per reclutare medici e personale sanitatio: "Stiamo pensando di recuperare personale anche dall'estero, abbiamo per esempio già contatti la Cina, il Venezuela e Cuba". Prima, ai microfoni di Sky Tg24, aveva detto: “Abbiamo pochissimi posti liberi nelle terapie intensive, ormai siamo nell'ordine di 15 o 20 a disposizione. Tra poco arriviamo a un punto di non ritorno".

Intanto la Regione ha fatto sapere che Guido Bertolaso sarà il "consulente personale" del governatore Attilio Fontana per la realizzazione del progetto riguardante la costruzione di un ospedale dedicato ai pazienti Covid presso le strutture messe a disposizione della Fondazione Fiera di Milano al Portello.

Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono complessivamente 2.644 i casi di positività al Coronavirus, 381 in più rispetto a ieri. Passano da 8.787 a 10.043 i campioni refertati. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 152 (24 in più rispetto a ieri). E salgono a 54 (ieri erano 51) le guarigioni, 51 delle quali riguardano persone "clinicamente guarite”. Aumentano però anche i decessi: 241 (40 quelli nuovi, che riguardano 22 uomini e 18 donne).

Bergamo, morto operatore del 118

Un operatore tecnico del 118 di Bergamo, in servizio alla Soreu, la centrale operativa dell'ospedale Papa Giovanni XXIII, ospedale al centro dell'emergenza coronavirus, è morto la notte scorsa dopo essere stato contagiato dal Covid-19. Aveva 47 anni.

Coronavirus, positivi i viceministri Sileri e Ascani

Le altre regioni

I casi attualmente positivi sono poi 1.775 in Veneto, 863 nelle Marche, 814 in Piemonte, 614 in Toscana, 384 in Liguria, 320 nel Lazio, 243 in Campania, 271 in Friuli Venezia Giulia, 199 nella Provincia autonoma di Trento, 150 in Sicilia, 170 nella Provincia autonoma di Bolzano, 156 in Puglia, 106 in Abruzzo, 103 in Umbria, 47 in Sardegna, 59 in Calabria, 41 in Valle d'Aosta, 17 in Molise e 10 in Basilicata.

Spallanzani, nessun nuovo caso 

Intanto una buona notizia arriva dall'ospedale Spallanzani di Roma dove ad oggi non si registra nessun nuovo contagio. 

Contralli, il Viminale: 7mila denunce

Sono oltre settemila persone denunciate in un giorno per aver violato le misure restrittive introdotte con i provvedimenti governativi per l'emergenza Coronavirus. Lo fa sapere il Viminale, secondo cui sono state controllate complessivamente 157.271 persone, 6.942 delle quali denunciate per violazione delle misure e 276 per false dichiarazioni. Sono stati inoltre controllati 83.454 esercizi commerciali e denunciati 239 negozianti.

Lavoro, accordo sindacati-imprese

Raggiunta l'intesa tra sindacati e imprese: dopo un lungo confronto andato avanti nella notte, anche in videoconferenza con il governo, è stato firmato il 'protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro' (leggi e scarica il pdf). "Così le aziende, anche facendo ricorso agli ammortizzatori sociali, potranno garantire ai lavoratori più sicurezza", afferma su Twitter il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo. Il protocollo prescrive una serie di regole e comportamenti da seguire per datori e dipendenti che rigurdano l'accesso all'azienda, le precauzioni di igiene, la gestione di soggetti sintomatici ecc. Rende possibile da subito la riduzione e lo stop temporaneo del lavoro, il ricorso allo smart working. 

image

Stop Ansaldo e Ferrari. Cig per compagnie aeree

Si fermano le produzioni di Ansaldo Energia (che chiude fino al 20 marzo) e di Ferrari che ha annunciato lo stop di due settimane per i dipendenti, ad eccezione di chi lavora in smart working. Le compagnie aeree ricorrodo in modo massicci alla Cig per un totale di 5mila dipendenti interessati. In primis Alitalia, poi Easy Jet e Blue Panorama. Ci sono poi i 1.450 a rischio licenziamento di Air Italy, la cui crisi è però antecedente al Covid-19. 

Verso il rinvio delle elezioni

Sempre secondo la bozza del decretone slittano le elezioni comunali previste nella primavera del 2020. Si dovrebbero svolgere "tra il 15 ottobre e il 15 dicembre". Prorogato di tre mesi rispetto alla durata prevista dalla legge il mandato delle giunte Regionali a statuto ordinario in scadenza. Il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari si svolgerà entro l'autunno.

Solidarietà all'Italia

Numerose sono state le telefonate e le lettere di amicizia e solidarietà all'Italia di capi di Stato di Paesi europei indirizzate al presidente Sergio Mattarella. Tra queste, solo per citare i contatti degli ultimi giorni, si registrano quelle di Francia, Germania, Spagna e Portogallo e la stessa Cina. Colloquio ieri sera tra il premier italiano Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron, che ha dato il suo sostegno a quanto messo in campo da Roma. 

La mappa del contagio nel mondo