App Io, boom di iscrizioni per il cashback (Ansa)
App Io, boom di iscrizioni per il cashback (Ansa)

Roma, 8 dicembre 2020 - Ci siamo. E' scattato il Cashback di Natale: dall'8 dicembre effettuando almeno 10 acquisti in negozio (e non online) entro il 31 dicembre, si potrà ottenere un rimborso di Stato del 10% fino a 150 euro (attenzione, la soglia massima di spesa è 1.500 euro, anche per un importo maggiore il 'ritorno' non potrà superare il tetto prestabilito). Uno dei metodi più comuni per attivare e utilizzare il cashback passa attraverso la app IO. Ecco come chiudere (o meglio aprire) la partita dei rimborsi in 4 semplici mosse. Ma attenzione ai bruschi e improvvisi 'scherzi' del sistema: già ieri l'app Io è stata in tilt per diverse ore, schermate di errore sono apparse a una schiera di italiani spesso inferociti. E anche oggi la situazione non sembra del tutto risolta: l'iscrizione all'applicazione sembra essere filata liscia durante la notte, ma, già nelle prime ore del mattino, l'applicazione si è bloccata e, in molti casi, non ha permesso proprio di registrare i metodi di pagamento con cui partecipare al programma di rimborsi. Il Governo ha comunicato che in un giorno sono pervenute oltre 5 milioni di richieste. 

1) Scaricare l'App Io

Tra le app che permettono di registrarsi alle operazioni di Cashback, c'è l'app Io (scaricabile sia in versione Android che in quella iOS). Chi l'avesse già scaricata, controlli prima di avere la versione aggiornata. Qualora non lo fosse, provveda a completare l'operazione. 

2) Richiedere lo Spid

Per usufruire dei relativi servizi, è necessario possedere o una carta d'identità elettronica (con il suo Pin) o un codice Spid, ossia un sistema pubblico di autenticazione. Chi non possiede una carta d'identità elettronica (ha solo quella cartacea) e volesse entrare in possesso del codice Spid deve munirsi di: 1) un documento di riconoscimento valido; 2) la tessera sanitaria; 3) email; 4) numero di cellulare. Con questi documenti ci si dovrà collegare al sito https://www.spid.gov.it/richiedi-spid e da qui scegliere uno tra gli Identity provider accreditati che servono affinché la pubblica amministrazione ci riconosca: ci sono Poste Italiane, Aruba, Infocert, Sielte, Tim, Register.it, Namirial, Intesa. Dopo averne scelto uno (i diversi provider prevedono vari e diversi livelli di sicurezza: dai riconoscimenti via video ai riconoscimenti tramite firma digitale. Alcuni sono gratuiti, altri a pagamento. Per i dettagli si veda sul sito linkato sopra) e seguendo le modalità di registrazione al Provider, sarà possibile ottenere lo Spid.

3) Attivare il cashback

Una volta ottenuto lo Spid, si potrà accedere nuovamente all'app Io. A partire dal 7 dicembre 2020, basterà premere sul pulsante "Cashback" all'interno dell'app e quindi sul pulsante "Attiva il cashback". Adesso siamo registrati al programma.

4) Registrare i metodi di pagamento

Ora dobbiamo inserire il codice Iban sul quale vogliamo ricevere il bonifico per l'erogazione dei rimborsi. E dobbiamo registrare le carte o le applicazioni digitali che utilizzeremo per i pagamenti. Il problema è che nella sezione dedicata, quella 'Portafoglio', anche oggi può risultare impossibile caricare i 'metodi di pagamento'. Qualora si riuscisse a superare il primo step e si arrivasse a scegliere quale sistema inserire, i problemi non sono finiti: ieri difficoltà si sono avute, a esempio, per aprire la schermata dedicata al Bancomat. Pure per la carta di credito, spesso la procedura si è arenata anche dopo l'inserimento dei dati. 

Completate queste operazioni, dalla sezione "Portafoglio" si potrà accedere alla schermata di dettaglio per visualizzare i rimborsi ottenuti in base alle transazioni effettuate. Nel corso di ciascun periodo, l'app Io mostrerà lo storico delle attività relative all'iniziativa, il dettaglio delle transazioni e il riepilogo dei rimborsi.  Inoltre, per controllare se rientriamo nei 100mila del SuperCashback da 1.500 euro, l'app Io consentirà di controllare la propria posizione in classifica e informerà su quante transazioni mancano per entrare nella graduatoria. 

Infine, ricordiamo che si può ottenere il Cashback di Natale anche senza App Io e Spid.