Roma, 7 dicembre 2020 - Cresce la 'febbre' da cashback di Natale. Scatta domani, 8 dicembre, l'avvio del programma di rimborsi di Stato sugli acquisti con carte di credito e pagamenti elettronici. Il Codacons denuncia che l'app Io è in tilt ("i cittadini non riescono ad accedere al servizio né a registrarsi attraverso l'applicazione") e in effetti, dopo aver aperto la sezione 'Portafoglio', il sistema si blocca al momento di indicare i sistemi di pagamento come il bancomat né risulta ancora possibile registrare il proprio iban. Molti utenti si stanno trovando davanti ai seguenti messaggi: "si è verificato un errore temporaneo nel salvataggio di questa carta"; "non siamo riusciti a recuperare la tua carta PagoBancomat"; "non è stato possibile caricare i tuoi metodi di pagamento, riprova per piacere".

Come attivare il cashback di Natale in 4 mosse

Bollettino Covid del 7 dicembre

Picchi di 8mila accessi al secondo

Secondo quanto rende noto Palazzo Chigi, "solo nelle prime ore di oggi, con l'attivazione del servizio che consente di aderire al programma Cashback, sull'app Io abbiamo ricevuto quasi mezzo milione di nuove richieste di aggiunta di una carta nella sezione Portafoglio, con picchi di circa 8.000 accessi al secondo". "Questi imponenti flussi di traffico stanno causando alcuni problemi che si risolveranno a breve". 

image

Più di 5 milioni di richieste oggi

Fonti di palazzo Chigi fanno i conti a fine giornata: "A conferma dell'enorme interesse dimostrato dai cittadini per il Programma Cashback, proseguono gli imponenti flussi di traffico registrati dall'app IO. Il numero di richieste di caricamento di carte all'interno della sezione 'Portafoglio' dell'app IO ha superato i 5 milioni".  Le spesse fonti spiegano: "Questo potrà comportare rallentamenti sull'app IO anche nei prossimi giorni. Insieme a SIA, partner tecnologico di PagoPA che gestisce i sistemi della sezione Portafoglio dell'app, stiamo lavorando per risolvere il problema", viene assicurato.

PagoPa: rallentamenti e disservizi

Nella notte è stato rilasciato il nuovo servizio, con qualche intoppo in fase di registrazione delle carte. e sono possibili "momentanei rallentamenti e disservizi", spiega la società PagoPa scusandosi in anticipo e chiedendo "comprensione e pazienza" ai cittadini per uno "dei progetti più complessi e sfidanti che sia stato realizzato sin qui in Italia e in Europa". "Come ogni innovazione che vuole assicurare ai cittadini un servizio nuovo, sicuro e di qualità, si perfeziona strada facendo e merita di essere raccontata con trasparenza", continua la Pubblica amministrazione in una nota assicurando "il massimo impegno e tutta la professionalità che un'iniziativa così ambiziosa richiede".

Iscriversi al Cashback sarà comunque possibile in qualsiasi momento. Oltre all'app Io esistono anche altri sistemi per ottenere il Cashback di Stato che non necessitano di Spid e codici.

Cashback di Stato a dicembre e Natale, come funziona e come registrarsi