epa08715242 A healthcare worker cares for COVID-19 patient in an intensive care unit at Na Bulovce hospital in Prague, Czech Republic, 02 October 2020. Czech Republic had record rise in COVID-19 disease caused by the SARS-CoV-2 coronavirus, increase in newly detected infections exceeded 3,000 for the second time since the beginning of the spread of the disease in the Czech Republic in March.  EPA/MARTIN DIVISEK
epa08715242 A healthcare worker cares for COVID-19 patient in an intensive care unit at Na Bulovce hospital in Prague, Czech Republic, 02 October 2020. Czech Republic had record rise in COVID-19 disease caused by the SARS-CoV-2 coronavirus, increase in newly detected infections exceeded 3,000 for the second time since the beginning of the spread of the disease in the Czech Republic in March. EPA/MARTIN DIVISEK

Roma, 7 ottobre 2020 - Bollettino con le cifre dell'andamento del Coronavirus in Italia. Il Ministero della Salute ha diffuso i dati, che evidenziano un'impennata dei contagi: più di 3.500 casi. Prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021. Oltre 220 mila download in un solo giorno per l'app Immuni, che al 5 ottobre risulta scaricata da più di 7,2 milioni di persone. Finora ha inviato 6.270 notifiche mentre 369 utenti positivi hanno caricato i loro codici permettendo di avvisare le persone entrate in contatto con loro. Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) Silvio Brusaferro spiega intanto gli effetti delle misure adottate per la ripresa delle lezioni negli istituti scolastici, spiegando che "la trasmissione del virus è costantemente monitorata e ad oggi risulta molto limitata. I protocolli stanno funzionando". Una "corsia preferenziale" delle Asl per la gestione dei casi sintomatici a scuola, è quanto chiede la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina.

Prof schiaffeggia alunno che non si mette la mascherina

Italia, contagi in testacoda. "Anticorpi al Nord, ora è più protetto"

Bruxelles chiude bar e caffè / Parigi, rianimazioni piene al 40%

Il bollettino del 7 ottobre

Oggi 3.678 contagi e 31 morti. Record di tamponi: 125.314. Rapporto test/positivi al 2,93%. Ricoveri +157 e terapie intensive +18. Gli attualmente positivi sono infatti arrivati a 62.576, ben 2.444 in più rispetto a martedì.

I numeri delle Regioni

Speranza: situazione seria e delicata

Il ministro della salute Roberto Speranza al congresso Fimmg a Villasimius, ricordando che "il contagio cresce ed è necessario alzare la soglia di attenzione", ha avvertito: "I numeri che arrivano anche in queste ore ci dicono che siamo dentro una sfida enorme e che dobbiamo ragionare insieme su come affrontarla e vincerla: vengo da un Cdm in cui abbiamo prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio. Con le scelte di oggi segniamo un cambio: non più ordinanze per allargare ma ordinanze che cominciano a dire 'attenzione perché la situazione è seria e delicata'".

Le notizie locali / Campania

Sono 544 i nuovi casi in Campania e i tamponi processati sono 7.504. Il dato è dell'Unità di crisi della Regione e porta a 15.707 i casi dall'inizio della pandemia. Una persona è deceduta e porta il totale delle vittime a 469. Sono poi 177 in più i guariti rispetto ieri. Il report sui posti letto su base regionale indica in 99 i posti di terapia intensiva disponibili, in 52 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza disponibili sono 663 mentre quelli di degenza occupati sono 521. Come programmato, a questi posti letto disponibili si aggiungono, in caso di necessità, quelli della 'Fase C' che prevede l'attivazione di 600 posti letto di degenza, 200 di sub-intensiva e 200 di terapia intensiva.

Lombardia

Boom di nuovi casi di Coronavirus oggi in Lombardia. Sono stati registrati 520 contagi, di cui 54 'debolmente positivi' e 3 a seguito di test sierologico. I tamponi effettuati sono stati 21.569 (totale complessivo: 2.232.796), i guariti/dimessi totale complessivo 147 (82.331, di cui 1.395 dimessi e 80.936 guariti). I pazienti in terapia intensiva restano stabili a 40, mentre i ricoverati aumentano di 19 unità (339). I morti sono invece 5, dall'inizio dell'epidemia 16.978. Oggi nel Milanese sono stati registrati 182 casi, di cui 77 nel capoluogo. Ieri i contagi nella Città metropolitana erano stati 153, di cui 81 a Milano.

Veneto

Ancora un balzo dei numeri dei contagi da coronavirus in Veneto. Sono 375 i nuovi casi positivi conteggiati nelle ultime 24 ore (29.418 dall'inizio dell'emergenza) Due le vittime. A dirlo è il bollettino della Regione Veneto. Sono 417 in più invece gli isolamenti domiciliari (10.417 in totale).

Lazio

"Su 12 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 357 casi e di questi 145 a Roma, 6 i decessi e 61 i guariti. Preoccupa la situazione nella Asl di Latina". A diffondere il dato l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Stiamo lavorando per il raddoppio dei drive-in: l'aeroporto di Guidonia, Monterotondo Scalo, Priverno, Aprilia, Gaeta, Pomezia, oltre al nuovo drive del Pertini e a quello che è già partito a via Odescalchi (Asl Roma 2), a Tor Vergata presso la grande area utilizzata durante il Giubileo e in altre aree che si stanno valutando".

Toscana

Nuovo balzo di contagi in Toscana: sono 300 in più rispetto a ieri, con un aumento dell'1,9% rispetto al giorno precedente. L'età media dei casi odierni è di 40 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 68% è risultato asintomatico, il 27% pauci-sintomatico. Oggi si registrano 4 nuovi decessi, tutti uomini, età media 81 anni: 2 a Firenze, 1 a Pistoia, 1 a Massa Carrara.

Piemonte

È di 287 nuovi contagi il bilancio del Piemonte, 194 dei quali asintomatici, e due morti il bilancio in Piemonte. L'Unità di crisi regionale segnala anche 65 guariti. E mentre il numero dei ricoverati in terapia intensiva resta invariato (15), quelli non in terapia intensiva sono quattro in più rispetto a ieri (297).

Puglia

In Puglia, sono stati eseguiti oggi 4.822 test e sono stati registrati 196 casi positivi: 68 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 7 nella provincia BAT, 80 in provincia di Foggia, 10 in provincia di Lecce, 27 in provincia di Taranto, 1 caso residente fuori regione.

Emilia-Romagna

Crescono i casi di contagio anche in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore sono stati infatti individuati 193 nuovi casi, grazie a un numero record di tamponi: 14.481, il numero più alto mai fatto in regione in un solo giorno. Si conta un nuovo decesso: è morta infatti una donna di 81 anni residente nella provincia di Bologna. Dei nuovi casi 95 sono asintomatici, 89 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 94 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. Sono 16 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, cinque da altre regioni. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 40,5 anni. Il maggior numero si registra nelle province di Bologna (45), Piacenza (27), Modena (23). Crescono i ricoverati: i pazienti in terapia intensiva sono 14 (+1 rispetto a ieri), 223 (+11) quelli negli altri reparti Covid.

Liguria

Sono 176 i nuovi casi di Covid in Liguria, per la maggior parte nella Asl 3 genovese dove si sono verificati 131 casi di cui 78 da contatto di caso confermato e 53 attività di screening. I test tampone effettuati sono 3.726. In aumento gli ospedalizzati: sono 220, di cui 24 in terapia intensiva. Secondo i dati flusso Alisa-Ministero della Salute, i decessi sono due: uno è un paziente di 77 anni morto a Sanremo e l'altra è una anziana di 93 anni deceduta a Sarzana.

Sardegna

in Sardegna, nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, si registrano 101 nuovi casi, 79 rilevati attraverso attività di screening e 22 da sospetto diagnostico. Si registrano tre nuovi decessi, due uomini, di 77 e 84 anni, e una donna di 90 anni, tutti residenti nel nord Sardegna. Le vittime sono 160 in tutto. In totale sono stati eseguiti 204.430 tamponi, con un incremento di 2.056 test. Sono invece 128 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+3), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva: 19. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.243.

Marche

Cresce ancora il numero dei contagiati individuati nelle Marchesono altri 84, il 5,5% rispetto ai 1.524 nel percorso nuove diagnosi (ieri i casi erano stati 35, il 3,9% su 905 test); un risultato analogo in valore assoluto risale al 10 marzo scorso, quando i casi accertati furono 85 su 1.656 tamponi processati. Gli ultimi positivi al Covid-19 sono stati individuati in 46 in provincia di Ascoli Piceno, 12 in provincia di Macerata, 12 in provincia di Pesaro-Urbino, 7 in provincia di Ancona e 7 in provincia di Fermo. Questi casi comprendono 15 soggetti sintomatici.

Fincantieri, è sciopero. "Troppi contagi, test sierologici per tutti"