Politica

Wattpad, il romanzo è social

Dicono che gli smartphone abbiano cambiato la nostra vita, il corteggiamento amoroso e pure il bioritmo del nostro sonno. Ma, da quando c’è Wattpad, anche la scrittura. Ma di che cosa si stratta? Wattpad è un social network dove chiunque può iscriversi e pubblicare un romanzo. Azzardiamo un’iperbole: è la versione 3.0 del salotto letterario […]

Pubblicato il

Dicono che gli smartphone abbiano cambiato la nostra vita, il corteggiamento amoroso e pure il bioritmo del nostro sonno. Ma, da quando c’è Wattpad, anche la scrittura. Ma di che cosa si stratta? Wattpad è un social network dove chiunque può iscriversi e pubblicare un romanzo. Azzardiamo un’iperbole: è la versione 3.0 del salotto letterario stile Madame de Staël.

Certo, su Wattpad, non chatterete con novelli Goethe, Emily Brontë in erba o immortali Dostoevskij. Ma se vi accontentate di storie di vampiri stile Twilight, fan fiction, romanzi rosa ed erotici modello “Novanta sfumature”, Wattpad può fare al caso vostro. Attenzione: se non conoscete gli One Direction, non impazzite per il fantasy, e siete ben oltre i 25/30 anni, potreste sentirvi tagliati fuori. La soluzione? Compulsare lo smartphone fino a scrivere un romanzo.

Tra i 45 milioni di utenti che ogni mese si dilettano su questa app letteraria, dove spiccano 375 milioni di storie scritte in 55 lingue (5,3 milioni solo in Italia), il 90% del traffico arriva dallo smartphone. Un dato così rilevante che Wattpad ha deciso di creare un’altra app a misura di “tocco” di dita. Si chiama “Tap” e le storie non sono divise in capitoli come su Wattpad, ma in scene. E, soprattutto, hanno la forma di una chat. In pratica, scrivi un romanzo o un racconto come se fosse una conversazione di Whatsapp.

Cose dell’altro mondo? No: gli editori, ormai da un pezzo, cercano talenti da lanciare sognando un’altra Anna Todd. La vera star della piattaforma, a soli 26 anni, ha scritto una fan fiction dedicata ad Harry Styles, componente della band anglo-irlandese One Direction. La sua saga (“After”) è stata tradotta in 30 Paesi e, nel 2017, la Paramount Pictures ne ha acquistato i diritti cinematografici per farci un film. Una vera star, insomma. Tanto che Wattpad ha deciso di puntare sui suoi talenti, creando un programma per lanciare gli scrittori più popolari della piattaforma.

Marta Treves, direttrice editoriale di narrativa straniera e italiana di Mondadori, ha acquisito i diritti di “Chasing” Red di Isabelle Ronin, una storia da milioni di visualizzazioni su Wattpad. In Italia, invece, Mondadori ha lanciato Xharryslaugh e il suo “Gray, l’amore ha una sola direzione”. Per avere un’idea della storia: la liaison tra Harry e Heisel. Insieme – si legge – sono come «una fotografia di Londra di notte, una sigaretta dopo aver fatto l’amore, il mare, quello delle sere d’estate, calmo e freddo». E ancora: «Mi chiamo Heisel. Ho 18 anni e ho bisogno che qualcuno riaccenda i miei occhi».

Emozioni da bacio perugina? Prima di giudicare, sappiate che Gray, su Wattpad, è stato letto 9,6 milioni di volte. «Gray, come altre storie di Wattpad, è scritta di getto – racconta la Treves – col telefonino ed è a puntate. C’è un mare di racconti, magari scritti male, con tanti errori. Ma se una storia “tira” e viene letta e commentata da tanti, significa che qualcosa vale».

Su Wattpad si è liberi, ma non mancano le regole: c’è una squadra di “garanti”, chiamati ambasciatori, che vigila. Tiana Pop, 37 anni, di Città di Castello, è una di loro. I “controllori” dei contenuti sono otto in Italia. Aiutano chi si è appena iscritto, segnalano chi scrive libri- pubblicità, chi non indica i contenuti per adulti, chi litiga e chi copia.

 

INTERVISTA AL CEO E CO-FONDATORE ALLEN LAU

“Il futuro si chiama Tap: racconti in forma di chat”

«Wattpad è più di un’app per leggere e scrivere romanzi e racconti». Parola di Allen Lau, ceo e co-fondatore della piattaforma web.
Quando è nata l’idea di Wattpad?
«Mi venne nel 2002, ma tutto iniziò nel 2006, con l’altro fondatore Ivan Yuen. Oggi, dopo 10 anni, Wattpad conta 45 milioni di persone che trascorrono più di 15 miliardi di minuti ogni mese sulla piattaforma».
Il mondo della scrittura è cambiato?
«Con Wattpad gli scrittori interagiscono direttamente coi propri lettori. Poi abbiamo creato Wattpad’s Brand solution per produrre annunci pubblicitari da diffondere attraverso la nostra community e abbiamo lanciato Wattpad Studios: co-produciamo storie di Wattapad per la stampa, la tv, il cinema assieme ai nostri partner dell’industria dello spettacolo».
Non crede che l’aspetto social sia sopravvalutato rispetto al valore letterario?
«È il pubblico di Wattpad a decidere qual è il prodotto migliore. Le nuove generazioni di scrittori postano i loro lavori letterari via Wattpad creando il proprio pubblico coi social media e il web».
Come si evolverà Wattpad?
«Di recente abbiamo lanciato un’app che introduce una nuova forma di racconto breve. Si tratta di “Tap”, storie scritte con lo stile della chat: per leggere il contenuto, si tocca il display del telefonino. Le persone hanno sempre amato leggere e condividere racconti, ciò che si modifica è il modo in cui lo si fa».
Come si scrive un bestseller partendo da Wattpad?
«Serializzando i racconti. Invece di postare la storia in una volta sola, viene condiviso un capitolo alla settimana. Poi c’è l’interazione. Gli autori di maggior successo commentano le storie degli altri e rispondono ai fan. Infine, i tag (le parole chiave) per indicizzare le storie».
Quali sono i generi più popolari su Wattpad?
«Rosa, teen fiction e fan fiction».
Non c’è il rischio di ‘uccidere’ l’editoria tradizionale?
«L’anno scorso tre scrittori di Wattpad sono finiti nella lista dei bestseller del “New York Times”. Noi lavoriamo con i maggiori editori del Nord America e molti altri nel mondo».
Qual è l’identikit della community di Wattpad?
«Siamo tra le prime dieci app con la più alta concentrazione di millennials (chi è nato dagli anni Ottanta ai Duemila, ndr). La community è composta per il 75 % da ragazze, la maggior parte under 30. Siamo molto popolari negli Usa e in crescita nelle Filippine, in Turchia, Messico e Italia».

Rosalba Carbutti

Twitter: @rosalbacarbutti

 E’ questione di cuore è anche su Facebook

Qui la mia storia su Wattpad

 Ps: Per chi volesse leggere i vecchi post, clicchi qui: http://club.quotidiano.net/carbutti

Riproduzione riservata

Commenti