Domenica 21 Luglio 2024

L’export sorride all’Italia, crescono volumi e valore

Ma l’Osservatorio lancia l’allarme: «La competitività sta calando»

Brexit, Coldiretti: «Senza intesa a rischio 810 milioni»

Brexit, Coldiretti: «Senza intesa a rischio 810 milioni»

ROMA «LA QUALITÀ degli imprenditori vitivinicoli italiani e l’eccellenza del nostro vino continuano a macinare record dell’export con un trend di aumento dell’8% a valore che ci dovrebbe portare a superare la soglia dei 6 miliardi di euro nel 2017. Migliora la bilancia commerciale del nostro export, ma cala la competitività dei nostri vini». Ernesto Abbona, presidente di Osservatorio del vino, commenta i dati Istat elaborati da Ismea relativi al periodo gennaio-luglio 2017, che riportano una crescita in volume del 7% per circa 12 milioni di ettolitri di vini e mosti, e in valore dell’8% per un corrispettivo di 3,3 miliardi di euro. «Ma altri competitor crescono più di noi. Negli Usa la domanda cresce di oltre il 10% e noi ci fermiamo sotto il 3%, con la Francia che segna aumenti del 21% in quantità e del 23% in valore, tallonando il nostro primato».