Marco Verratti (Ansa)
Marco Verratti (Ansa)

Bologna, 2 aprile 2021 - Si aggrava il bilancio del focolaio di Covid-19 scoppiato nel ritiro della Nazionale italiana: dopo i quattro membri dello staff tecnico e Leonardo Bonucci a essere risultato positivo ai test è stato Marco Verratti, come confermato da un comunicato del Paris Saint-Germain.

La seconda volta

"Il giocatore è già in isolamento e seguirà l'apposito protocollo": è con queste laconiche parole che il club francese annuncia quella che per il classe '92 è la seconda positività al Covid dopo quella riscontrata a fine gennaio. Per Verratti si tratta dunque del revival di un incubo che gli costerà la presenza nell'andata dei quarti di finale di Champions League contro il Bayern Monaco, in programma mercoledì 7 aprile. Non solo il dramma personale del mediano, che non aveva preso parte alla gara tra Lituania e Italia: la positività di Verratti, riscontrata nei test effettuati lo scorso 29 marzo, spaventa in ottica di un focolaio, quello azzurro, che potrebbe allargarsi nonostante i risultati confortanti arrivati dai giocatori al rientro nei rispettivi club.

Leggi anche - Mihajlovic contro Mancini: "Soriano meritava un trattamento diverso"