Dybala festeggiato da Buffon (Ansa)
Dybala festeggiato da Buffon (Ansa)

Torino, 3 luglio 2020 - E' in arrivo il derby della Mole numero 200 (comprese tutte le competizioni; in serie A sarà il 150esimo della storia) per Juventus e Torino, che si sfidano all'Allianz Stadium in una partita che per i bianconeri vale molto per la classifica, mentre per i granata significa altrettanto per l'orgoglio personale. Questi ultimi arrivano infatti da due sconfitte consecutive, mentre la Vecchia Signora è un treno in corsa, essendo reduce da sei vittorie di fila in campionato, considerando anche il periodo pre Covid-19. Vedendo il diverso stato di forma e i valori delle rose, sulla carta parrebbe non esserci storia. Ma sì sa, il derby è "un match a parte", come si dice in questi casi, aperto a ogni tipo di risultato. Vedremo se sarà davvero così. 

QUI JUVE

Sarri dovrebbe concedere un turno di riposo a Szczesny: in questo modo Buffon si prenderebbe il record di presenze in serie A, staccando Maldini (attualmente sono entrambi primi con 647 gettoni). Per il resto non sono attese grosse novità rispetto alla sfida con il Genoa. A centrocampo torna Matuidi, con Rabiot in panchina, mentre in attacco Higuain scalda i motori, ma Sarri dovrebbe preferirgli i vari Bernardeschi, Dybala e Ronaldo

QUI TORO

Le ultime da casa granata raccontano dei ritorni di Izzo in difesa e di Ansaldi sulla fascia mancina, nel 3-5-2 che ha in mente Longo. Zaza ha ripreso ad allenarsi parzialmente con i compagni e spera nella convocazione, ma comunque in avanti la coppia annunciata per partire dall'inizio è quella composta da Belotti e Verdi

PROBABILI FORMAZIONI

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Danilo; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Rincon, Lukic, Ansaldi; Verdi, Belotti. All. Longo. 

ORARIO E TV

Il derby della Mole andrà in scena sabato 4 luglio alle 17:15 e andrà in onda sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). La gara sarà inoltre visibile dagli utenti Sky anche in diretta streaming per gli utenti Sky mediante Sky Go e si potrà seguire sia su dispositivi mobili come smartphone e tablet, scaricando l'apposita applicazione, sia sul proprio personal computer o notebook, collegandosi al sito ufficiale della piattaforma.