Vialli e Mancini, amici e compagni di avventure da una vita
Vialli e Mancini, amici e compagni di avventure da una vita

“Tanti auguri bomber e fratellino. Un giorno ideale per il compleanno. Happy Birthday ‘bro’ Luca Vialli”.

Così il ct della Nazionale, Roberto Mancini ha celebrato il compleanno del “Gemello del gol” Gianluca Vialli su suoi canali social.

Compagni di squadra alla Sampdoria tra gli anni ’80 e 90, Luca e Roberto illuminarono Marassi regalando grandissime gioie al popolo blucerchiato. Lo storico scudetto del 1991 e la finale di Coppa dei Campioni persa ai supplementari contro il Barcellona nel 1992 sono solo i momeneti salienti della loro storia doriana, ma la coppia Vialli Mancini è stata molto più di questo: due fuoriclasse perfettamente assortiti e implacabili che, trent’anni fa, nel periodo passato insieme a Genova, misero a referto ben 143 gol in tandem facendo sognare la Gradinata Sud.

Oggi, Gianluca è ancora al fianco di Roberto in quest’avventura azzurra. Le immagini dell’abbraccio colmo di gioia e con cui il ct e il capo delegazione hanno festeggiato i gol di Chiesa e Pessina nella partita contro l’Austria, sono diventate immediatamente virali: Vialli non molto tempo fa, nel dicembre 2019, ha vinto la più estenuante e importante partita della sua carriera, quella contro il cancro. Ecco perché quell’abbraccio ricco di vitalità e di gioia ha fatto commuovere milioni di italiani.

Il regalo che Luca vorrà da Roberto è la coppa in palio domenica sera a Wembely, quella che non riuscirono a sollevare durante la loro carriera e che, oggi, potrebbe consegnarli definitivamente alla storia.

 

Il ct inglese Southgate: "In finale le squadre migliori"