L'aula del Senato (Ansa)
L'aula del Senato (Ansa)

Roma, 30 settembre 2020 - Il Senato non si ferma nonostante la conferma della positività al Coronavirus di due senatori del Movimento 5 Stelle. Palazzo Madama "è aperto e non ho nessuna intenzione di chiudere. Non l'ho fatto neppure nel periodo più acuto della pandemia e sarebbe assurdo che succedesse adesso", dichiara la presidente Elisabetta Casellati spiegando di aver sconvocato le commissioni di oggi "esclusivamente per effettuare gli accertamenti imposti dai protocolli di sicurezza". "Ma domani tutto dovrebbe tornare alla normalità. Fra l'altro ho già convocato per le 9.30 di domani la Conferenza dei capigruppo", aggiunge. 

A saltare oggi sono state tutte le commissioni, compresa quella sul Dl Agosto (il cui presidente è il grillino Daniele Pesco), la Giunta delle elezioni e delle immunità e il Consiglio di presidenza. Sottoposti a tampone naso-faringeo - come da protocolo - tutti i membri del gruppo pentastellato. 

Coronavirus Italia, il bollettino del 30 settembre

Chi sono i senatori M5s positivi

Nei giorni scorsi Francesco Mollame aveva annunciato di essere risultato positivo e sintomatico, motivo per cui non ha partecipato nemmeno in video conferenza alla recente assemblea dei gruppi. L'altro senatore M5s colpito dal virus è Marco Croatti, parlamentare riminese che ha invece preso parte alla riunione dei senatori grillini giovedì scorso. 

Mollame e Croatti

"Sono in assoluto isolamento in Sicilia e appena ho avuto l'esito del tampone, ho avvertito il mio gruppo seguendo le procedure". Queste le dichiarazioni del pentastellato Francesco Mollame. "Ho i classici sintomi, dalla febbre a 39 a difficoltà di respirare e parlare", aggiunge. "Potrei stare meglio e in questo caso non è affatto una battuta", dice ancora perecisando di non aver partecipato "neanche in videocollegamento" all'ultima assemblea congiunta dei parlamentari 5Stelle, perché "avevo già la febbre". 

Affida a Facebook la sua dichiarazione Marco Croatti: "Per correttezza nei confronti di tutti e per i giornalisti che proveranno a chiamarmi, vi informo che giovedì ho preso parte all'assemblea dei senatori del Movimento 5 Stelle, munito di mascherina e nel rispetto del distanziamento sociale nei confronti dei presenti", scrive. "Da lunedì pomeriggio sono in quarantena in casa: invito di nuovo tutti voi che mi seguite ad avere massima cautela, perché solo rispettando tutti insieme le indicazioni che ci vengono date potremo avere la meglio su questo virus", aggiunge.