17 gen 2022

Olimpiadi invernali Pechino 2022, stop vendita biglietti. Cina: Omicron arriva via posta

Spettatori su invito. Le Poste ordinano la sanificazione di tutta la corrispondenza in arrivo dall'estero

Pechino, 17 gennaio 2022 - La Cina ha annullato la vendita dei biglietti al pubblico per le Olimpiadi invernali di Pechino 2022, consentendo solo agli invitati di seguire le gare e le prove, quale parte della stretta sui controlli contro il Covid-19 e la temuta variante Omicron. "Al fine di proteggere la salute e la sicurezza del personale e degli spettatori legati alle Olimpiadi, è stato deciso di adeguare il piano precedente sulla vendita dei biglietti al pubblico e della organizzazione degli spettatori in loco", ha chiarito il Comitato organizzatore in una nota. In precedenza, l'ipotesi era di presenza fino al 50% della capienza degli impianti.

Approfondisci:

Omicron 2 e le altre varianti Covid: cosa dicono gli esperti

Xi Jinping si dice comunque fiducioso sulla riuscita dei Giochi. Il leader cinese, riporta l'agenzia Xinhua, si è detto fiducioso che la Cina presenterà "al mondo Giochi olimpici e paralimpici lineari, sicuri e splendidi" durante l'intervento in modalità virtuale al World Economic Forum 2022. I Giochi "inizieranno presto", ha detto Xi, insistendo sul motto di Pechino 2022 "Insieme per un futuro condiviso". "Uniamoci con piena fiducia e - ha affermato - lavoriamo insieme per un futuro condiviso".

Approfondisci:

Olimpiadi Invernali 2022: il calendario di Pechino e gli orari gara per gara

Covid in Italia: i contagi del 17 gennaio

"Omicron arriva via posta"

Le Poste cinesi intanto hanno ordinato la sanificazione di tutta la corrispondenza in arrivo dall'estero, dopo che il primo caso di Omicron riscontrato a Pechino è stato ricondotto al contatto con una corrispondenza dal Canada su cui le autorità hanno dichiarato di avere riscontrato la presenza del virus nella sua variante ad alta trasmissibilità. Le Poste, in una nota ripresa dai media cinesi, raccomandano ai dipendenti di fare un "buon lavoro nella disinfezione ventilazione della posta internazionale", specificando che "l'imballaggio esterno deve essere completamente coperto e disinfettato il più presto possibile", con lo scopo di "impedire rigorosamente che le epidemie all'estero vengano importate attraverso i canali di consegna". 

L'Italia sfilerà per ultima

Tornando ai Giochi, l'Italia Team alla cerimonia d'apertura dei Giochi olimpici della neve e del ghiaccio di Pechino in programma venerdì 4 febbraio sfilerà per penultima, ovvero per 90/a prima della Cina che, Nazione ospitante, chiude la sfilata. L'Italia esce dall'ordine alfabetico come da tradizione olimpica - in questa occasione sarà seguito l'alfabeto in cinese mandarino (nomi ordinati in base al numero dei tratti del primo carattere) - perché ospiterà la prossima edizione dei Giochi, quella del 2026 con Milano-Cortina. Prima dell'Italia ci sarà l'Australia. La collocazione naturale sarebbe stata all'81/o posto, tra Nuova Zelanda e Serbia. Ad aprire la sfilata la Grecia, ideatrice dei Giochi, quindi Turchia, Malta e Madagascar. 

Approfondisci:

Giuliano Razzoli torna sul podio nello slalom di Wengen a 38 anni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?