Neonata positiva al Covid abbandonata in ospedale
Neonata positiva al Covid abbandonata in ospedale

Napoli, 4 novembre 2021 – Un neonato rischia di morire per due arresti cardiaci a catena, a salvargli la vita gli “angeli soccorritori” del 118. È successo ieri a Napoli, dove un bimbo di soli 15 giorni è stato rianimato in ambulanza. Il piccolo ha avuto prima un malore, poi il suo cuoricino si è fermato ed è ripartito due volte durante il viaggio verso l’ospedale, grazie alle manovre di rianimazione del personale a bordo dell’ambulanza.

Il bimbo era a casa con la mamma, quando all’improvviso ha iniziato a piangere in modo convulso, dando segni che qualcosa di grave era in arrivo. La ne mamma, preoccupata, ha subito chiesto aiuto alla vicina di casa, medico di base ed ex rianimatrice dell’Areu.

I genitori in accordo con la dottoressa, allertano il 118 che in pochi minuti è sul posto. E qui inizia il racconto dei volontari dell’Associazione Nessuno Tocchi Ippocrate. I sanitari del 118 “caricano il bimbo sul mezzo di soccorso e partono alla volta dell’ospedale San Paolo – dicono dall’Associazione –. Durante il tragitto, il piccolo va in arresto cardiaco: il medico e l’equipaggio dell’ambulanza iniziano immediatamente le manovre di rianimazione cardiopolmonare”. Ma non è finita qui. Salvato una volta, il piccolo cuore di ferma ancora. “Il piccolo va ancora in arresto all’interno del pronto soccorso, ma alla fine è sano e salvo!”. Una notizia con un perfetto lieto fine. Covid Napoli: è morta Sharon, la bimba nata prematura da mamma non vaccinata