Immagini di repertorio
Immagini di repertorio

Napoli, 19 agosto 2021 – Parto prematuro e rianimazione per una donna di 31 anni, positiva al Coronavirus. La donna è ricoverata al Policlinico Federico II di Napoli, in terapia intensiva per una polmonite dopo essere stata trovata positiva al Coronavirus e avere partorito al sesto mese. Nè lei, nè il marito e nemmeno il resto della sua famiglia erano vaccinati e ora sono tutti positivi, bambini inclusi. La donna, madre per la quarta volta, e la sua famiglia avevano deciso di soprassedere sull'immunizzazione perché preoccupati per le eventuali reazioni avverse. 

Con l'aggravarsi delle condizioni i medici hanno deciso di operare: parto cesareo per salvare il bambino. Il piccolo è nato 'grave prematuro'. i pediatri che lo hanno preso in cura non si sbilanciano, ma il neonato ha serie difficoltà respiratorie e di alimentazione. "Un'epoca gestazionale così precoce - spiegano i sanitari - può causare esiti neonatali molto gravi. C'è un alto rischio di mortalità e disabilità a breve e a lungo termine". La donna, dopo l'intervento chirurgico, è tornata in rianimazione.

Catania, positiva al Covid partorisce: bimbo salvo, lei gravissima