Maneskin (Ansa)
Maneskin (Ansa)

Trionfano i Maneskin davanti a Francesca e Fedez, terzo Ermal Meta. Risultato perfetto. Una rock band che vola da 'X Factor' a Sanremo. Dopo lo scontro finale fra il preferito della demoscopica Meta e quelli che stanno fra televoto e Spotify come i Maneskin, Fedez che cavalca il drago famigliare dei social.

La semplice canzone d'amore di Ermal Meta, premio Bigazzi dell'Orchestra, ha attraversato sicura il festival mentre, come in una regata, arrivavano in vento pieno Maneskin e Fedez. Il glam rock potente dei talent e il pop intelligente dei social, la somma di Francesca, Federico e Chiara con i suoi 22 milioni di follower. Invitati a votare Fedez. Sembrava di essere in una battaglia navale di 'Trono di Spade', ma tutti e tre sarebbero stati degni vincitori di un festival rivoluzionario.

Erano usciti dalla cinquina Irama, quinto, penalizzato alla lunga dal Covid. E Colapesce e Dimartino, quarti, rivelazione con il vincitore morale dei primi giorni Willie Peyote, vincitori dei premi della critica Lucio Dalla e Mia Martini. Subito dietro, non a sorpresa, Madame, premio Bardotti per il miglior testo. Quasi le classifiche di Spotify, dove ci sono altri miei preferiti Coma_Cose risucchiati dalla classifica finale del televoto con Malika, Gazzè.

Meglio La rappresentante di lista, giustamente. Sono rimaste alte Annalisa, grande Sanremo, e Arisa, buon ritorno di Noemi. Menzione d'onore alla leggenda Orietta Berti. Ha deluso Fasma. Fra i gruppi meglio gli Extraliscio dello Stato Sociale però.

Rivoluzione compiuta, Amadeus può essere contento. Il nuovo irrompe con il meglio della tradizione contemporanea, la musica che gira intorno su Spotify e Amazon digital, i piccoli numeri di iTunes, gli artisti autoprodotti e le indie. Mentre le major festeggiano il triplo di streaming e un festival dentro il mercato reale. Forse non la canzone del secolo ma molta musica buona, idee e scrittura diverse. Non solo like e view. Fedez e Francesca Michielin erano in testa a tutte le classifiche al netto della super potenza social.