Roma, 4 agosto 2014 - Una gioia incontenibile fatta di salti, capriole, carezze e commozione: si è concluso così il 'rapimento' di due setter inglesi, un maschio e una femmina, rubati ad un privato il 17 luglio scorso a San Giovanni in Marignano (Rimini).

Rinchiusi in una gabbia angusta su un tir diretto in Albania, i due cani sono stati scoperti e salvati da agenti della sezione Volanti della questura di Brindisi. L'uomo che era alla guida del mezzo, un cittadino albanese, è stato bloccato mentre stava raggiungendo la zona d'imbarco a Brindisi ed è stato denunciato per ricettazione. 

I poliziotti sono stati attirati dai lamenti dei due setter richiusi nel cassone del tir: erano assetati e sofferenti per il caldo e la mancanza d'aria. Sono stati liberati, rifocillati e visitati da un veterinario e infine restituiti al proprietario che è stato rintracciato grazie al registro dell'anagrafe canina, ossia il microchip. Resta da chiarire quale sia il traffico di cani nel quale sono finiti i due poveri animali, salvati per un soffio. Si tratta di setter, quindi cani specializzati nella caccia, che forse, proprio per questo, erano destinati ad un mercato dell'est.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net