4 gen 2022

Covid, Omicron senza freni. Francia oltre 270mila contagi, 200mila in Gran Bretagna

Un milione di nuovi casi negli Stati Uniti. Regno Unito, Johnson: "Il 90% dei pazienti in terapia intensiva non ha il booster"

Roma, 4 gennaio 2022 - Corre senza freni la variante Omicron del Covid nel mondo. I contagi macinano record su record: nelle ultime 24 ore un milione negli Usa (quadruplicati in poco più di una settimana), oltre 200mila in Gran Bretagna e verso i 300mila in Francia. 

Approfondisci:

Dati Covid Italia oggi: bollettino del 3 gennaio con contagi e ricoveri. Tutte le regioni

Usa

Gli Stati Uniti hanno superato la soglia di un milione di infezioni da Covid-19 nelle ultime 24 ore, raddoppiando il bilancio dei contagi in appena quattro giorni e stabilendo un record mondiale. Lo riferisce oggi Bloomberg, riportando i numeri diffusi dalla Johns Hopkins University.

Le infezioni registrate sono 1.042.000, anche se una parte dei dati riguarda il fine settimana appena trascorso. Tuttavia, il precedente record in un solo giorno era di 591.000 contagi, registrato giovedì scorso. Rispetto a quella data i contagi sono quindi raddoppiati e sono quadruplicati in poco più di una settimana.

Approfondisci:

Nuova variante Covid scoperta in Francia. Gli scienziati: arriva dal Camerun

Secondo quanto riferisce l'agenzia Reuters, i dati raccolti il primo gennaio dai Cdc (i Centri per il Controllo delle Malattie di Atlanta) hanno certificato che la variante Omicron ora rappresenta il 95,4% del totale dei casi Covid negli Usa. 

Usa, dose booster per i 12-15enni e per i 5-11enni immunodepressi

Giappone

In Giappone il numero di nuove infezioni da Covid è salito oggi sopra la soglia di 1.000 per la prima volta in tre mesi, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Jiji. Nelle ultime 24 ore, la città di Tokyo ha registrato oltre 100 nuovi contagi, un bilancio mai toccato negli ultimi 120 giorni, alimentando le preoccupazioni per un graduale aumento delle infezioni in Giappone a causa della variante Omicron. Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha deciso di rinunciare al momento ai suoi viaggi all'estero per dedicarsi alla risposta del suo Paese alla pandemia. Kishida aveva in programma di incontrare il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il primo ministro australiano Scott Morrison. 

Gran Bretagna

Sfonda per la prima volta quota 200mila contagi giornalieri anche la Gran Bretagna: sono 218.724 i nuovi casi di coronavirus riportati nelle ultime 24 ore nel Regno Unito a fronte di 48 decessi riconducibili all'infezione. La Bbc precisa comunque che i dati comprendono quelli dell'Irlanda del Nord dei quattro giorni precedenti e del Galles degli ultimi due giorni. Nello stesso arco di tempo, aggiungono le autorità sanitarie, 141.825 persone hanno ricevuto la terza dose di vaccino, aggiornando a 34.363.986 il totale. Boris Johnson non sembra intenzionato ad adottare misure più restrittive di quelle già contemplate nel suo "piano B", ovvero l'uso obbligatorio delle mascherine in determinati luoghi chiusi e nei trasporti pubblici, il ritorno al telelavoro laddove possibile, Covid pass per entrare nelle discoteche e nei luoghi affollati, nonche' l'esecuzione di test antigenici prima di recarsi agli incontri sociali.
"Crediamo che questo sia l'approccio giusto - ha spiegato il primo ministro britannico -. E' un approccio equilibrato, che deve tenere conto di molte considerazioni, come l'effetto sulla vita delle persone dei lockdown, che sono dolorosi, privano le persone di opportunita' e causano grande danno sociale, danno alla salute mentale delle persone e danno all'economia". Chi pensa che la pandemia sia finita "sbaglia profondamente", ha poi chiarito invitando a fare la terza dose. "Il 90% di quanti sono ricoverati nelle terapie intensive non ha booster, e il 60% non è affatto vaccinato", dice BoJo.

Francia

In Francia sono stati diagnosticati 271.686 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, mai così tanti dall'inizio della pandemia. Lo riferiscono le autorità sanitarie francesi che confermano la morte di 293 persone per complicanze riconducibili al Coronavirus. La rilevazione del giorno precedente aveva confermato 67.461 contagi, mentre 179.807 sono stati i positivi rilevati martedì scorso. Intanto l'Assemblea Nazionale lavora all'approvazione del pass vaccinale, equivalente del super Green pass italiano. 

Svezia

Il re di Svezia Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia sono risultati positivi al test per il Covid. "Il re e la regina, che sono completamente vaccinati con tre iniezioni, hanno sintomi lievi e si sentono bene, date le circostanze", ha riferito il palazzo, nel giorno in cui l’agenzia sanitaria nazionale ha dato conto di un nuovo record di contagi, 11.507, al 30 dicembre, rispetto al picco precedente di 11.376 casi. Lo riporta il Guardian, ricordando che la nuova ondata, in parte alimentata da Omicron, ha colpito la Svezia più tardi rispetto ai vicini nordici, ma nelle ultime settimane ha portato a un forte aumento di casi e ricoveri. 

Olanda

In Olanda nemmeno il lockdown ferma l'impennata di nuovi contagi, in gran parte dovuti alla variante Omicron del Covid-19, ormai dominante nel Paese. Negli ultimi sette giorni, ha riferito l'agenzia sanitaria nazionale, è stato registrato un aumento del 35% dei nuovi casi di contagio, con un'incidenza sui sette giorni salita a 635 casi ogni 100mila abitanti. Due settimane fa, quando venne imposto l'ultimo lockdown a gran parte delle attività commerciali e alle aziende non essenziali, al settore dell'ospitalità e agli eventi sportici e culturali, i nuovi contagi erano scesi rapidamente. Le attuali misure restrittive dovrebbero terminare il 14 gennaio, mentre la riapertura delle scuole è fissata per la prossima settimana.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?