Un ospedale brasiliano alle prese con l'emergenza Coronavirus (Ansa)
Un ospedale brasiliano alle prese con l'emergenza Coronavirus (Ansa)

New York, 18 maggio 2020 - Si allunga la conta di morti e dei contagi per coronavirus nel mondo mentre oggi a Ginevra si tiene la 73esima riunione dell'Oms tra questione vaccino e tensioni Usa-Cina. I decessi hanno raggiunto quota 315.225, mentre le persone risultate positive al Covid-19 sono 4.716.513. A riferirlo è l'ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University, in cui si evidenzia che sale anche il numero delle guarigioni che ora sono 1.734.578. Gli Stati Uniti si confermano il Paese con il maggior numero di vittime, seguito da Regno Unito e Italia. In particolare gli Usa hanno superato quota 90 mila morti per coronavirus e i 1,5 milioni di casi. Secondo la Johns Hopkins University ci sono stati 10 mila decessi in una settimana.

Trump: prendo idrossiclorochina

 Donald Trump ha riferito che prende l'idrossiclorochina (un anti malarico, ndr) "da oltre una settimana e mezzo. Una pillola al giorno, cosa c'è da perdere...", ha detto alla Casa Bianca, aggiungendo di essere testato ogni due giorni e di esser sempre stato negativo al coronavirus.
Ai cronisti il presidente ha assicurato di essersi consultato con il medico della Casa Bianca. I dati preliminari sull'idrossiclorochina mostrano che il farmaco non ha alcun beneficio provato o ha benefici limitati per i malati di coronavirus, con effetti che possono anche essere dannosi se la sostanza è usata in certe combinazioni.

L'annuncio di Donald Trump, che prende l'idrossiclorochina come trattamento preventivo contro il coronavirus, ha lasciato di stucco anche Neil Cavuto, noto anchor di Fox News, l'emittente preferita del tycoon. "Se sei in una fascia di popolazione a rischio e la prendi come trattamento preventivo... ti ucciderà. Non posso sottolinearlo abbastanza. Ti ucciderà", ha dichiarato il conduttore tv.

Usa, scontro Trump-Obama

In America l'attenzione è rivolta allo scontro senza precedenti tra Donald Trump e l'ex presidente Barack Obama. L'attuale presidente ha replicato al suo predecessore, che lo aveva accusato di non sapere cosa fa nel gestire l'emergenza dandogli dell'"incompetente": Trump ha difeso l'operato della sua amministrazione e poi su Twitter ha accusato quella di Obama, a suo dire, "una delle più corrotte e incompetenti della storia degli Stati Uniti". Intanto la Fed ha dichiarato che la ripresa economica avverà dopo il vaccino. "Anche se ci sarà un rimbalzo nella seconda metà dell'anno, senza un vaccino per il coronavirus la piena ripresa dell'economia americana non potrà avvenire", ha detto il presidente Jerome Powell.

Vaccino, dati positivi dai primi test in Usa

E a proposito di vaccino, la società statunitense di biotecnologia Moderna ha annunciato che i primi risultati della sua sperimentazione sul potenziale vaccino per il Coronavirus sono stati "positivi". La 'fase 1' dei test clinici - si spiega - ha mostrato che le persone che si sono sottoposte alla sperimentazione hanno sviluppato anticorpi in modo del tutto simile ai pazienti di Covid-19 che sono guariti. Inoltre il potenziale vaccino avrebbe finora dimostrato di essere "sicuro e ben tollerato", non presentando gravi effetti collaterali. Moderna, che lavora con l'Istituto nazionale delle allergie delle malattie infettive guidato dal virologo Anthony Fauci, avvierà ora la 'fase 2' della sperimentazione e spera di partire con la 'fase 3' nel mese di luglio.

Germania

Tornando ai contagi cala la curva in Germania, dove i casi totali sono 174.697. Secondo i dati del Robert Koch Institute (Rki) nelle ultime 24 ore sono stati registrati 342 i nuovi contagi e 21 i morti (ieri erano 33). In totale sono 7.935 le persone che hanno perso la vita nel Paese da inizio pandemia. Intanto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas si è detto convinto che "dal 15 giugno" sarà possibile "fare le vacanze" in Europa. 

Francia

In Francia calo del numero di decessi e contagi: dopo il balzo di ieri (483) sono stati registrati 131 morti, per un totale di 28.239. I contagi in totale finora sono stati 142.903, con 492 registrati nelle ultime 24 ore. In calo i ricoverati e i pazienti in rianimazione. Ma oltralpe finisce sotto i riflettori il caso di Rubaix, dove sette scuole, sei pubbliche e una privata, sono state chiuse "a titolo precauzionale" per un caso di contagio tra gli studenti. A una settimana dalla ripresa delle lezioni il ministro dell'Istruzione Jean-Michel Blanquer ha annunciato che tra i 40mila studenti tornati in classe sono stati identificati 70 casi positivi. Il ministro ha annunciato che tutte le scuole colpite dal virus sono state chiuse, senza precisarne il numero né se i contagiati siano studenti, docenti o altri dipendenti.

image

Danimarca

In Danimarca riaprono anche le scuole superiori. I ragazzi tornano in aula a Copenaghen con i genitori. Le elementari erano state riaperte già il 15 aprile. E dopo quasi un mese di lezioni la sperimentazione sembra funzionare perché non si sono registrati aumenti di contagio. Gli studenti però sono stati divisi in piccoli gruppi per cercare il più possibile di mantenere le distanze.

image

Cina

In Cina sette nuovi casi di coronavirus, tre di trasmissione locale e quattro 'importati'. I positivi sono due nella provincia nordorientale di Jilin e un altro a Shanghai. Però le autorità sanitarie non segnalano decessi.

Brasile

Peggiora la situazione in Brasile, i contagi sono arrivati a 241.080, mentre i morti sono 16.118.Il ministero della Salute ha fatto sapere che si sono registrati 7.938 nuovi casi e 485 decessi, nelle ultime 24 ore. San Paolo ha lanciato l'allarme per il sistema sanitario cittadino vicino al collasso. Si contano 3.000 morti e la capienza delle strutture ospedaliere ha raggiunto il 90% di saturazione. Nelle prossime due settimane si potrebbe esaurire la possibilità di accoglienza di nuovi pazienti. 

In Brasile sono sei gli Stati che hanno adottato il lockdown, nonostante la posizione contraria del presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro. Il coprifuoco è in vigore nello Stato sud-orientale di Rio de Janeiro, in quello meridionale di Paranà, poi negli Stati amazzonici di Parà, Tocantins, Amapà e Roraima. Caso particolare per Rio de Janeiro: il governatore Wilson Witzel ha fatto scegliere ai sindaci delle città dell'hinterland come Niteroi, Campos de Goytacazes e Sao Gonçalo, che hanno aderito alla misura. Mentre nella metropoli carioca adottato un lockdown parziale e inedito, solo ad alcuni quartieri.

image

Grecia

Dopo due mesi in Grecia ha riaperto al pubblico l'Acropoli di Atene. Alla cerimonia era presente anche la presidente della Repubblica elennica, Aikaterin Sakellaropoulou. Tutti i siti archeologici in Grecia hanno riaperto dopo la sospensione a causa del confinamento imposto per frenare il contagio.

Gran Bretagna

In Gran Bretagna da oggi guardie addestrate controllano e disperderanno gli assembramenti sono schierate nelle maggiori stazioni britanniche per la prima accelerazione della ripresa dei servizi ferroviari legata all'avvio di alleggerimento del lockdown. In Inghilterra da mercoledì scorso alcune categorie sono incoraggiate a tornare al lavoro. 

Irlanda

L'Irlanda con cautela riapre. Via libera ai cantieri all'aperto, alcuni tipi di negozi e impianti sportivi. Ma il ministro della Salute, Simon Harris, si è detto: "sia contento sia preoccupato", invitando i cittadini ad usare prudenza. Il Covid-19 ha fatto finora 1.543 morti in Irlanda, con un picco di 77 vittime il 20 aprile. 

Russia

Il premier russo Mikhail Mishustin, durante una riunione online del presidio del Consiglio di coordinamento della risposta al coronavirus, ha detto: "La situazione del coronavirus nel nostro Paese rimane complicata, ma possiamo dire di essere riusciti a fermare la crescita di nuovi casi. Serve cautela, ma vediamo una dinamica positiva". Infatti in Russia per la prima volta dal primo maggio sono stati registrati meno di 9mila nuovi casi in un giorno.

Mondo

In Sudafrica si sono registrati 1.160 nuovi casi di contaminazione, il dato più alto giornaliero dal primo caso a marzo. Nel Paese ci sono 15.515 casi, di cui il 60% nella provincia turistica del Capo Occidentale. Invece i nuovi decessi sono tre, per un totale di 263. La Tunisia invece non ha denunciato nessun caso nelle ultime 24, i positivi restano stabili a quota 1.037. Il totale dei morti nel Paese è fermo a 45, invece salgono i guariti che sono passati da 807 a 816, l'80% circa dei malati. In Messico si muore anche per carenza delle bevande alcoliche (Interrotta la produzione all'inizio di aprile, ndr), che spinge la gente al consumo di alcol adulterato, con conseguenze letali. I morti per questo motivo dall'inizio della pandemia sono 138. Singapore ha confermato 305 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Quasi tutti sono lavoratori stranieri che vivono in dormitori. Singapore ha un totale di 28.343 casi segnalati e 22 morti. Ieri in Belgio registrati 279 nuovi casi e 28 decessi, i livelli più bassi dal 20 marzo scorso. In Iran salgono a 122.492 il numero dei casi di coronavirus, mentre i morti sono 7.057. Sono invece 95.661 le persone guarite e 2.712 quelle in condizioni critiche. In Afghanistan superata quota 7.000, aumento dovuto ai casi di infezioni a Kabul e Herat. Il bilancio totale è di 7.072 positivi e 173 morti. 

image

Oms: nei bimbi infiammazione multi-organo

Intanto l'Organizzazione mondiale della sanità lancia all'allerta su una 'Sindrome infiammatoria multisistemica', che può cioè coinvolgere più organi, è stata osservata in bambini e adolescenti e sembrerebbe collegata alla Covid-19. L'allerta prende le mosse dalle segnalazioni giunte da Europa e Usa di bambini ricoverati in terapia intensiva per una condizione di 'infiammazione sistemica' con alcune caratteristiche simili alla Malattia di Kawasaki, ha sviluppato una definizione "preliminare" per classificare tali casi nei bambini. Per l'Oms è necessario un approfondimento, tuttavia evidenzia che sono sei le condizioni che definiscono tale sindome: febbre da oltre 3 giorni; due condizioni tra: congiuntivite o segni di infiammazione orale, sulle mani o sui piedi; ipotensione o choc; disfunzioni cardiache; coagulopatia; problemi gastrointestinali acuti; marcatori elevati di infiammazione; assenza di altre cause microbiche di infiammazione, come sepsi, staffilococco o streptococco; evidenza di Covid-19 (test sierologici positivo) o aver avuto contati con pazienti affetti da Covid-19.

La mappa del Coronavirus nel mondo