4 mar 2022

Centrale nucleare in Ucraina attaccata dai russi: la battaglia a Zaporizhzhia

Per ore si è temuto un incendio a uno dei sei reattori, ma a essere colpito è stato un edificio tecnico. Nessun rilascio di radioattività.

alessandro farruggia
Esteri

E' stata una notte di terrore nucleare. Per almeno due ore, dalle 1 alle 3 ora italiana, si è temuto che l'attacco delle truppe russe alla centrale nucleare di Zaporizhzhia - che sorge ad Energodar, sul Dnepr, e con sei reattori da 950 MW è il più grande sito atomico in Europa - avesse causato un incendio a uno dei reattori. Un evento che rischiava di innescare un incidente potezialmente anche più grave di quello di Chernobyl, esendo ben sei i reattori che potevano essere coinvolti. In realtà gli scontri avevano casuato si un incendio ma in un edificio amminstrativo/addestrativo/tecnico, vicino ma non collegato ai reattori. L'incendio è stato spento solo dopo le 5 del mattino ora italiana, quando i russi hanno finalmente consentito ai vigili del fuoco di intervenire. Non c'è stata fuga di radioattività, ma il mondo non lo sapeva ed è rimasto con il fiato sospeso. Pillole di iodio: a cosa servono e perché in Belgio ne fanno scorta La notizia dell'attacco è stata data dal sindaco di Energodar, Dmytro Orlov, e confermata dalla centrale. Prima con un disperato messaggio sul sito della centrale di un dipendente: "Attenzione! Le truppe della Federazione Russa stanno sparando sulla centrale nucleare di Zaporizhzhia. C'è una reale minaccia di pericolo nucleare nella più grande centrale nucleare d'Europa. Chiediamo un cessate il fuoco sulle apparecchiature pesanti sulla centrale nucleare di Zaporizhzhia!". Poi ha parlato il portavoce della centrale, Andrew Tuz: "Incendio alla centrale nucleare di Zaporizhzhya! I vigili del fuoco non possono raggiungere la scena dell'incendio ed eliminare le conseguenze: stanno sparando da vicino. C'è già un colpo nella prima unità di potenza". "L'unità - ha proseguito - è stata collegata alla rete una settimana fa e pochi giorni fa è stata messa in uno stato di riparazione programmata. Il combustibile nucleare è ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?