Milano, 8 dicembre 2021 - La variante Omicron del Sars-CoV-2 è stata neutralizzata da 3 dosi di vaccino. Lo riferiscono Pfizer-BionTech dopo test effettuati in laboratorio, spiegano che moltiplica fino a 25 volte gli anticorpi. Secondo quanto riporta l'Agenzia Bloomberg la terza dose di vaccino garantisce un livello di protezione simile a quello osservato dopo due dosi contro il virus originale e le varianti finora conosciute. Intanto l'azienda farmaceutica afferma che è atteso "a marzo" il vaccino Pfizer/BioNTech adattato alla mutazione.

Vaccino ai bambini da giovedì: come prenotare e perché è sicuro

Terza dose vaccino: ultimi dati sull'efficacia. Da Israele: "Significativa per Omicron"

Lo studio sudafricano

Dal Sudafrica però arrivano notizie meno ottimistiche. La variante Omicron ridurrebbe significativamente gli anticorpi generati dal vaccino di Pfizer e BioNTech, secondo un piccolo studio preliminare condotto nel Paese e pubblicato su medRxiv. Tuttavia, le persone che sono guarite dall'infezione e hanno ricevuto una vaccinazione di richiamo avranno una maggiore protezione. Lo studio preprint, non ancora sottoposto a revisione paritaria e condotto all'Africa Health Research Institute, ha testato 14 campioni di plasma di 12 vaccinati, di cui 6 infettati precedentemente. Il calo di capacità anticorpale di neutralizzare Omicron rispetto al virus originale è stato di 41 volte. In pratica emergerebbe che la variante Sars-CoV-2 Omicron sfugge all'immunità anticorpale indotta dal vaccino Pfizer-BioNTech, una notevole immunità viene mantenuta nelle persone che sono state sia vaccinate che precedentemente infettate.

Vaccinarsi è importante

"Le implicazioni cliniche di questi importanti dati di laboratorio - ha affermato il direttore esecutivo dell'Africa Health Research Institute, il professor Willem Hanekom - devono essere ancora determinate. È probabile che il risultato sarebbe una minore protezione indotta dal vaccino contro infezioni e malattie. È importante sottolineare che la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che gli attuali vaccini proteggeranno ancora da malattie gravi e morte di fronte all'infezione da Omicron. È quindi fondamentale che tutti vengano vaccinati".

Speranza cauto

Sull'ipotesi che la terza dose di Pfizer possa fornire una protezione contro Omicron, è cauto il ministro Roberto Speranza. "Aspettiamo - ha detto ad Accordi e Disaccordi sul Nove - il giudizio delle autorità internazionali. Aspettiamo che le loro valutazioni si consolidino. Non c'è ancora un giudizio finale e l'impatto della variante non è ancora certo. Per me il riferimento sono le autorità internazionali come l'Oms, l'Ema e la nostra Aifa". 

Covid Germania: record di morti. Gran Bretagna: nuove restrizioni

Bollettino Covid: i dati in Italia dell'8 dicembre

I casi Omicron in Europa

Nelle ultime 24 ore sono stati confermati 63 nuovi casi della variante Omicron di Covid-19 in Ue, portando il totale 337 Sono stati segnalati casi in 21 Paesi dell'Ue/See: Austria (15), Belgio (14), Croazia (3), Cechia (2), Danimarca (83), Estonia (6), Finlandia (9), Francia ( 32), Germania (15), Grecia (3), Islanda (12), Irlanda (1), Italia (11), Lettonia (2), Liechtenstein (1), Paesi Bassi (36), Norvegia (29), Portogallo (34), Romania (2), Spagna (11) e Svezia (13). E' quanto risulta dai dati dell'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Tutti i casi per i quali sono disponibili informazioni sulla gravità risultano asintomatici o lievi. Finora non sono stati segnalati decessi tra questi casi.