26 nov 2021

Green pass Italia, stretta su autobus e treni. Viaggi, hotel, mense: domande e risposte

Per salire sui mezzi di trasporto locale obbligatorio il certificato verde base. Stessa misura anche per gli hotel: "Ma l’accesso agli Airbnb resta ancora libero"

ettore maria colombo
Cronaca
Green Pass vaccine passports of passengers departing from the Central Station are checked, in Milan, Italy, 01 September 2021. Starting from today Italy's Green Pass vaccine passport is obligatory for long-distance trains, domestic air flights and schools amid widespread grumblings. Trade unions came out against the anti-Green Pass protest movement Tuesday by saying they were firmly against trains being blocked by anti-vax passengers who did not have the passport on them. ANSA/MOURAD BALTI TOUATI
La stazione di Milano centrale (Ansa)

Arriva il via libera della Commissione Ue all’aggiornamento della raccomandazione sui viaggi non essenziali dall’esterno dell’Ue, che dovrà ora essere esaminata dal Consiglio Ue, ma subito scattano le proteste degli albergatori. Non è che gli albergatori siano contrari al Green Pass, anche perché a essere richiesto sarà quello ‘semplice’, quindi basterà il tampone. Ma dalle principali organizzazioni degli albergatori arrivano due diversi allarmi. Covid: il bollettino con tutti i dati del 26 novembre  L’allarme arriva da Federalberghi (Confcommercio) che ritiene come, in questo modo, l’obbligo peserà solo sugli alberghi, ma non sulle altre forme di ospitalità. Una disparità di trattamento che svantaggerà ulteriormente gli hotel, già molto penalizzati a causa della pandemia. Molti viaggiatori, infatti, ritengono sia più sicuro affittare un appartamento, e tanti alberghi, pur non avendo l’obbligo di chiusura neanche durante il lockdown, hanno dovuto chiudere per mancanza di clienti. "Comprendiamo perfettamente l’emergenza che ci si trova a gestire a causa della pandemia - osserva il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca –. Per questo non discutiamo le misure indicate dal governo. Solleviamo solo il tema della disparità di trattamento: gli alberghi, che già soffrono della forte concorrenza di altre forme di ospitalità, sono chiamati a rispettare rigorosamente le nuove disposizioni, ma non accade per le locazioni brevi (Airbnb) dove il rispetto delle regole non è garantito". "L’introduzione immediata del Pass per gli alberghi è una misura che potrebbe mettere in crisi le famiglie con i componenti più giovani – rileva Maria Carmela Colaiacovo, presidente dell’Associazione italiana Confindustria alberghi –. C’è il timore che l’apertura della campagna vaccinale per i ragazzi dai 5 agli 11 anni possa comportare l’applicazione automatica dell’obbligo di Green pass. Una corsa contro il tempo per vaccinare la fascia dei giovanissimi rischia di generare delle oggettive complicazioni per famiglie in vacanza". Altro tema, quello dei trasporti pubblici ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?