Matteo Salvini e Gianluca Savoini (Ansa)
Matteo Salvini e Gianluca Savoini (Ansa)

Milano, 12 luglio 2019 - Fedelissimo prima di Bossi, poi di Maroni e infine di Matteo Salvini. Gianluca Savoini, protagonista dell’audio pubblicato da Buzzfeed su una presunta trattativa su affari legati al petrolio, indagato a Milano con l'ipotesi di reato di corruzione internazionale, presiede LombardiaRussia, associazione "culturale apartitica". La sede è quella storica del Carroccio a Milano, la Russia è "l’unico faro a cui guardare" e "Identità, Sovranità, Tradizione" sono le sue "idee molto precise": basta uno sguardo al sito ufficiale per capire che Vladimir Putin e la Lega sono i due punti di riferimento dell'associazione. 

Nata nel 2014, nel suo statuto riporta come indirizzo ‘via Colombi 18’: altro non è che un secondo ingresso della sede della Lega in via Bellerio. Quella che prima era l’entrata utilizzata anche per il consiglio federale e ora è una porta a vetri chiusa senza il grande Sole delle Alpi che la sormontava: di verde è rimasto solo un telo per oscurarla. L’unica targa all’esterno è quella dell’asilo nido Gli orsetti padani mentre non c’è traccia di LombardiaRussia. Ma sicuramente leghisti sono i membri principali, da Savoini (56enne di Alassio, vicino agli ambienti di estrema destra) all’ex parlamentare Claudio D’Amico a Gianmatteo Ferrari. Di nazionalità russa è invece il presidente onorario dell’associazione, Alexey Komov, 44 anni, ambasciatore del Congresso Mondiale della Famiglia (Wcf) all’Onu e tra gli ospiti al recente congresso di Verona.

SAVOINI - Sposato con Irina, originaria di San Pietroburgo, con la quale ha avuto un figlio, Savoini ha una passione di lunga data per la Russia e per Vladimir Putin in particolare. Era Mosca al vertice dell`ottobre 2018, con il ministro dell'Interno russo, e a Villa Madama a Roma nell'incontro con Vladimir Putin della scorsa settimana. Oggi Matteo Salvini ha precisato di non aver invitato Savoini in Russia, né negli incontri istituzionali a Villa Madama.