Caserta, 30 novembre 2021 - Il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha disposto la chiusura dei 3 plessi dell'istituto comprensivo statale Giannone-De Amicis, la scuola frequentata dal figlio del 'paziente zero' della Omicron in Italia, il manager dell'Eni risultato positivo alla variante sudafricana. Anche il figlio, insieme al fratellino e alla madre, è risultato positivo alla variante Omicron ed è notizia di oggi la positività di altri 3 alunni della scuola e di un membro del personale scolastico. La chiusura dei plessi, ha spiegato Marino intervenuto al Tgr Campania, è stata decisa dopo aver consultato il Dipartimento di prevenzione della Asl di Caserta e sentito il dirigente scolastico e servirà per provvedere alla sanificazione degli ambienti. Contestualmente, la Asl di Caserta sta organizzando l'esecuzione dei tamponi su tutti gli studenti, docenti e personale Ata. 

Al momento non è certo che per i positivi si tratti della variante Omicron poiché non è stato effettuato ancora il sequenziamento e su alcuni tamponi sarà difficile farlo a causa della bassa carica virale. Le 5 persone risultate positive stanno tutte bene e non hanno sintomi. Al momento dunque, sono 4, il manager, la moglie e i due figli, ad essere con certezza positivi alla variante Omicron. 

"Ormai ci siamo. La variante Omicron è pienamente diffusa", ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca. "Rivedo il film di due anni fa - ha aggiunto De Luca - quando trovammo il primo paziente positivo in un Comune del Cilento e sembrava fosse un caso isolato". "Nessuna angoscia - ha aggiunto De Lucia - ma grandissima prudenza, altrimenti si chiude tutto". Il presidente della Campania ha rivolto un appello alle forze dell'ordine affinché facciano rispettare l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto che - ha ricordato - in Campania è sempre stato in vigore".