Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 gen 2021

La prof e la Dad: "Lezioni online disastrose. Grave danno ai ragazzi"

La professoressa Anna Maria Ajello che guida l’Invalsi: a scuola si impara solo stando insieme. "Due anni quasi buttati. Gli studenti di oggi faranno fatica a trovare lavoro"

20 gen 2021
alessandro belardetti
Cronaca

Professoressa Anna Maria Ajello, diversi studi internazionali lo dimostrano: si apprende meno e male con la didattica a distanza. Perché? "A scuola si impara insieme. Mentre si spiega, si ascolta e si interviene, si articola la conoscenza – risponde la presidente dell’Invalsi e professoressa di Psicologia dell’educazione –. Tutto questo è depotenziato dalle slide della Dad". Quale futuro sociale e lavorativo rischiano i figli della Dad? "Faranno fatica a inserirsi nel mondo del lavoro. Hanno perso la costruzione dell’identità, che si forma stando a scuola e dialogando con gli altri. Ora, comunque, si sbaglia ancora: i ragazzi non vengono coinvolti in nessun processo e risultano banalizzati, infantilizzati anche se sono grandi: insomma, iperprotetti". In Italia il flop della Dad è solo causato dalla difficoltà tecnologiche e dagli strumenti che mancano? "No, anche i Paesi tecnologicamente avanzati hanno fatto marcia indietro. Se in Olanda, dove hanno avuto incentivi alla digitalizzazione e hanno tra le migliori connessioni al mondo, gli studi dimostrano che due mesi di lockdown corrispondono a due mesi di mancato apprendimento, significa che non è solo un problema di strumenti". Si può dire che, con questa pandemia, tra 2020 e 2021 gli studenti hanno perso due anni a livello di apprendimento? "Il 100% mi sembra un po’ tanto, ma ci siamo vicini". E si va verso un’altra maturità light: questo quanto danneggia i nostri ragazzi? "Siamo nell’emergenza, in questa situazione non si può fare un esame uguale al passato. Sarebbe una cattiveria verso gli studenti. È una scelta coerente". Le faccio una provocazione: si può affermare che per un ragazzo di 14-15 anni è più utile un anno in presenza con una bocciatura finale, piuttosto che un anno in Dad con la promozione? "No, ma sicuramente un anno di dad significa imparare poco o niente. Passa l’idea della dispersione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?