Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 mar 2022

Covid c’è ancora, rimbalzo di contagi. Terza dose meno efficace dopo 2 mesi

I ricercatori inglesi: la copertura dalla malattia cala dal 67% al 45%. In una settimana +13% di positivi. Virologi scettici sulla quarta iniezione. La ricetta della Gismondo: puntiamo su un vaccino aggiornato ogni anno

9 mar 2022
giovanni panettiere
Cronaca

Il Covid rialza la testa. Quasi di soppiatto, approfittando dell’attenzione collettiva dirottata sull’Ucraina e la sua tragedia umanitaria in atto, torna a crescere il dato dei nuovi positivi. Nulla di dirompente, ma negli ultimi sette giorni si è assistito a una risalita attorno al 13%, anche se i ricoveri continuano a calare. Ieri si sono registrati 60.191 casi e 184 morti, in flessione nelle ultime 24 ore sia i pazienti nei reparti ordinari (-213), sia quelli in terapia intensiva (-18), oltre al tasso di positività (11,3% contro 11,7%), mentre le vittime salgono di 54 unità. In linea generale stiamo seguendo l’andamento della curva nel Regno Unito, dove, dal 28 febbraio le nuove infezioni quotidiane sono aumentate da 82mila a 126mila. Più preoccupante, se vogliamo, la notizia in arrivo sempre da Oltremanica, ma relativa al booster che perderebbe efficacia dalla malattia già dopo un paio di mesi. A trainare l’incremento dei contagi nel nostro Paese sono sostanzialmente le sub varianti del ceppo prevalente Omicron, di per sé ulteriormente contagiose, ma non più pericolose del fratello maggiore. A ciò si accompagna l’abbassamento della percezione individuale del pericolo, da leggersi come un venir meno progressivo del distanziamento sociale, e la revoca (in pratica) di tutte le misure anti-Covid in nome dell’agognato ritorno alla normalità pre-pandemia. La famosa quarta dose di vaccino, attualmente disponibile per gli 800mila italiani immunodepressi, si staglia all’orizzonte come l’unica via di salvezza, specie nel prossimo autunnoinverno? I virologi restano piuttosto scettici. Mentre il fisico Giorgio Sestili, fondatore della pagina Facebook Dati e analisi scientifiche, lancia l’allarme sul fatto che da inizio febbraio, quando era pari a 0,7, "l’indice di contagio Rt ora si stia avvicinando alla soglia critica di 1", Maria Rita Gismondo, direttrice del laboratorio di Microbiologia clinica dell’ospedale Sacco di Milano, getta acqua sul fuoco della paura ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?