Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia mostra i cartelli con i dati del forte aumento dei casi Covid nelle ultime 24 ore in Veneto, 05 novembre 2021.
ANSA/ UFFICIO STAMPA REGIONE VENETO
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia mostra i cartelli con i dati del forte aumento dei casi Covid nelle ultime 24 ore in Veneto, 05 novembre 2021. ANSA/ UFFICIO STAMPA REGIONE VENETO +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Venezia, 10 novembrre 2021 - Numeri sempre più verso l'alto. Il Veneto torna a sfiorare i 1.000 nuovi contagi Covid in un giorno. Nelle ultime 24 ore sono stati 931 i positivi scoperti con i tamponi (ieri erano stati 883). Sono numeri che non si registravano da diversi mesi. Il totale degli infetti dall'inizio della crisi raggiunge i 487.192. Sale anche l'incidenza, pari all'1,1% sugli 84.248 tamponi eseguiti. Si contano anche due vittime, che portato il totale dei decessi dell'inizio dell'epidemia a 11.858. Crescono nettamente gli attuali positivi, 13.609 (+439). L'andamento dei dati ospedalieri mostra un aumento deciso dei ricoverati nei reparti non critici, 273 (+12), mentre resta pressoché stabile quello delle terapie intensiva, 57 (-1). I pazienti nelle rianimazioni sono comunque 10 in più rispetto alla settimana scorsa.

Il bollettino del 10 novembre

Regioni che rischiano la zona gialla: il punto della situazione

Terza dose vaccino Covid, "nei prossimi giorni anche per i 50enni"

"Non facciamo provvedimenti accessori, ma faccio un appello pacificatore: usate quantomeno la protezione, la mascherina, poi uno puo' fare le proteste che vuole", ha detto oggi il presidente del Veneto Luca Zaia rispondendo ad alcune domande in merito all'introduzione di ulteriori divieti di assembramento nelle piazze. Poi in merito a una possibile adozione anche in Veneto delle misure introdotte per i non vaccinati dall'Austria ha aggiunto: "A me pare impraticabile a livello nazionale e la stessa scelta del green pass penso sia stata fatta proprio in questa direzione, per non portare a una trattamento diverso tra cittadini. Per questo non le stiamo valutando".