Roma, 30 novembre 2020 - Calano i nuovi casi di Coronavirus in Italia ma resta ancora alto il numero dei morti, secondo quanto rivela l'ultimo bollettino del Ministero della Salute. Intanto è stato pubblicato dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss) il report della Sorveglianza integrata Covid-19, aggiornato al 29 novembre: sono 800.953 i casi di infezione registrati negli ultimi 30 giorni in Italia, di cui 22.712 tra gli operatori sanitari, e, nello stesso arco di tempo, sono stati ben 12.904 i deceduti e 304.531 i guariti. È di 48 anni l'età mediana dei casi negli ultimi 30 giorni, aumentata dopo il calo dell'estate. Il 48,3% dei contagiati sono maschi e il 51,7% femmine. L'11% ha sotto i 18 anni, il 15,5 è over 70, il 29% ha tra 51 e 70 anni e la maggior parte, il 44,3%, ha tra 19 e 50 anni.

E si allunga ancora il bilancio dei medici morti durante la pandemia in Italia. Sono 221 le vittime fra i camici bianchi: all''elenco caduti' pubblicato dalla Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo) si aggiungono Bartolomeo Borgialli, medico di famiglia in pensione, e Vito Roberto De Giorgi, anestesista anch'egli in pensione.

In queste ore, inoltre si discute e si tratta sul Dpcm di Natale: tra le misure previste limitazioni negli spostamenti tra regioni e una conservazione del coprifuoco.

Vaccino Covid Moderna: "Efficace al 94,1%, al 100% nei casi gravi"

Il bollettino 

Prosegue il calo della curva epidemica in Italia, con i nuovi casi tornati sotto quota 20mila per la prima volta dal 26 ottobre. I contagi nelle 24 ore sono 16.377 (ieri 20.648), come sempre il lunedì con meno tamponi, 130.524 (46mila in meno rispetto a ieri), tanto che il rapporto positivi/tamponi sale al 12,54% (ieri era l'11,66). Ma il calo sulla media settimanale è netto: lunedì scorso, sempre con pochi tamponi, i contagi furono 22.930. Torna a salire invece il numero dei decessi, 672 oggi contro i 541 di ieri, 55.576 in tutto. Ancora giù le terapie intensive, -9 (stesso dato di ieri), 3.744 in tutto, mentre dopo diversi giorni tornano a crescere i ricoveri, 308 in più (ieri -420), e sono 33.187. 

La regione con più casi oggi è l'Emilia Romagna (+2.041), seguita da Veneto (+2.003), Lombardia (+1.929, in forte calo), Campania (+1.626) e Lazio (+1.589). Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia sale a 1.601.554. In crescita i guariti, 23.004 (ieri 13.642), per un totale di 757.507. Torna a virare in negativo quindi la crescita degli attuali positivi: sono 7.300 meno di ieri (quando invece aumentarono di 6.463 unita'). I malati attuali in Italia ora sono 788.471. Di questi, 751.540 sono in isolamento domiciliare, 7.599 meno di ieri. 

Idrossiclorochina, l'alt dell'Ema: "Rischio suicidio e disturbi psichiatrici"

La tabella con tutti i dati

Le regioni / Veneto

Il Veneto registra 2.003 contagi Covid nelle ultime 24 ore, per un dato complessivo che raggiunge i 145.592 infetti da inizio dell'epidemia. Si tratta di un dato nettamente inferiore ai report quotidiani delle ultime settimane, che potrebbe però risentire del minor numero di test processati nel fine settimana. Sale anche il numero dei decessi: sono 34 le vittime in più rispetto a ieri, per un totale di 3.711 morti (tra ospedali e case di riposo). I soggetti attualmente positivi sono 80.665 (+954). Sale ancora la pressione sugli ospedali: i pazienti Covid in area medica sono oggi 2.608 (+26), quelli in terapia intensiva 339 (+8). 

Emilia-Romagna

Nell'ultima giornata in Emilia-Romagna si sono registrati 2.041 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.992 tamponi eseguiti. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 18,5%. I nuovi decessi sono stati, invece, 39 in totale. Dei nuovi contagiati, 1.189 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 48,1 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 471 nuovi casi; a seguire Bologna (393), Rimini (262), Reggio Emilia (222). Poi Ravenna (182), Parma (140), Ferrara (95), Piacenza (57). Quindi Imola (118), Forlì (54) e Cesena (47). 

Lombardia 

Sono 1.929 i nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia, l'11,3% dei 16.987 tamponi processati nelle ultime 24 ore. I nuovi decessi sono stati 208 e il totale sale quindi a 21.855 morti da inizio epidemia. In terapia intensiva un paziente in meno da ieri, 906 in totale, mentre aumentano a 7.433 i ricoveri negli altri reparti (+33 in un giorno). I guariti/dimessi sono complessivamente 260.528 (+8.940), di cui 6.050 dimessi e 254.478 guariti.

Lazio

Nel Lazio i nuovi casi sono 1.589, mentre i morti sono 39. Gli attualmente positivi sono 90.201, di cui 3.384 ricoverati, a cui si aggiungono 350 pazienti in terapia intensiva e 86.467 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia, i guariti sono in totale 27.212, i decessi 2.367 e il totale dei casi esaminati è pari a 119.780. Il rapporto tra i positivi e i tamponi è sotto 8%: è il dato più basso del mese di novembre e per la prima volta Roma città scende al di sotto dei mille casi (947). 

Campania

In Campania i positivi del giorno sono 2.022, di cui 1.861 asintomatici e 161 sintomatici) su 19.063 tamponi. Il totale dei positivi sale a 153.693 su 1.571.873 tamponi. I nuovi decessi sono 36 (11 deceduti nelle ultime 48 ore e 25 deceduti in precedenza ma registrati ieri) che portano il numero complessivo a 1.631. I guariti sono 1.583 per un totale di 47.276. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656, quelli occupati 183. Posti letto di degenza disponibili: 3.160; occupati: 2.165.

Toscana

In Toscana i contagi delle ultime 24 ore sono 893 (506 identificati in corso di tracciamento e 387 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,2% e raggiungono quota 58.774 (56,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.568.208, 10.383 in più rispetto a ieri, di cui l'8,6% positivo. Sono invece 3.742 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 23,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.027 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 42.026, -3,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.862 (6 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (stabili). Si registrano 40 nuovi decessi: 28 uomini e 12 donne con un'età media di 82,7 anni.

Puglia

In Puglia su 4.151 test sono stati registrati 1.101 nuovi casi positivi, di cui 515 in provincia di Bari. Sono invece 30 i decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 784.515 test. 14.065 sono i pazienti guariti. 38.772 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid nella regione è di 54.320.

Abruzzo

In Abruzzo si registrano 556 nuovi contagi. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi e sale a 893 (di età compresa tra 71 e 89 anni, 2 in provincia dell'Aquila, 4 in provincia di Teramo e 1 in provincia di Chieti). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 411.685 test (+4.184 rispetto a ieri). 

Basilicata

Sono 282 i tamponi positivi sui 2.119 analizzati in Basilicata fra sabato scorso e ieri: lo ha reso noto la task force regionale. Negli ultimi due giorni si sono registrati 11 morti (il totale è arrivato a 150). Sono 134 le persone guarite, portando il totale generale a 1.730. I lucani attualmente positivi sono 6.006 e quelli in isolamento domiciliare sono 5.832. In ospedale sono ricoverate 174 persone, 22 delle quali in terapia intensiva (12 a Potenza e dieci a Matera).

Marche

Sono 252 i casi di positività tra le nuove diagnosi nelle Marche nell'ultima giornata. Il numero più rilevante di casi si è registrato in provincia di Pesaro Urbino (131); seguono le province di Ancona (80), Macerata (17) Fermo (8), Ascoli Piceno (7); nove casi riguardano persone provenienti da fuori regione. Tra i contagiati vi sono 36 soggetti sintomatici.

Alto Adige

Un decesso e 183 nuovi casi in Alto Adige. I laboratori dell'Azienda sanitaria provinciale hanno però effettuato solo 1.002 tamponi. Sostanzialmente stabile il numero dei ricoveri: sono 278 i pazienti nei normali reparti ospedalieri, 150 quelli nelle cliniche private e 37 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare si trovano 8.495 persone. Il numero complessivo di persone sottoposte finora alla quarantena sfiora la soglia dei 60 mila (59.785).

Le altre regioni

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 575 nuovi contagi (l'8,24% dei 6.980 tamponi eseguiti) e 21 decessi da Covid-19. In Sardegna i nuovi positivi sono 329 e le vittime 8.