Il bonus tv è uno sconto del 20% sull’acquisto di un nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro. Possono richiederlo tutti gli utenti residenti in Italia intestatari del canone Rai e quelli con più di 75 anni di età compiuti nel 2020 (che quindi sono esenti). Non ci sono limiti di Isee, al contrario del vecchio bonus da 50 euro sui decoder (che resta ancora valido ed è cumulabile fino a 30 euro, ma ha un tetto reddituale di 20mila euro). L’apparecchio – uno per utente – si può comprare in un negozio fisico o anche on line.

Bonus tv senza Isee: come funziona e come richiedere i 100 euro

Contestualmente all’acquisto, bisogna fornire prova della rottamazione di un apparecchio non conforme al nuovo standard, comprato prima del 22 dicembre 2018. Il vecchio tv si può portare dal rivenditore o in un centro comunale di raccolta Raee, consegnando poi, al momento dell’acquisto, un modulo per l’autocertificazione si scarica sul sito del Mise.

Una volta che il venditore avrà controllato la disponibilità delle risorse collegandosi con la piattaforma apposita dell’agenzia delle Entrate (pronta, viene promesso, da domani pomeriggio), praticherà direttamente lo sconto. Recuperando poi la somma come credito d’imposta.