Il post che segue può essere compreso solo da chi abbia letto almeno trenta (30) libri. Ah, ancor mi sorprende che taluni reputino Ironia una regione montuosa della Bulgaria!

Allora, un Quizzone per Kimi (e non solo).
Dicono e scrivono in Finlandia che il buon vecchio zio abbia deciso di chiudere con i Gran Premi a fine stagione. Per dedicarsi di nuovo ai rally con Toyota, che così fra Wec e fuoristrada si godrebbe mediaticamente la coppia Raikkonen Alonso.
Or bene, io credo di sapere cosa abbia in mente l’ultimo campione del mondo di Rosso vestito. E conosco anche l’intenzione Ferrari.  In ognuna delle tre (perché sono tre, fidatevi) ipotesi in ballo, permanenza inclusa, a Maranello…cadranno in piedi.
E a proposito di Quizzone, meravigliosamente gestito sul sito deep Red eccetera dal funambolo Balconi/Calboni, eh, sono colpevole di segnalarlo poco in questa sede ma funziona alla grande. Ancora debbo premiare il vincitore 2017, l’ottimo Mattila, ma non appena il mio vice Odin avrà formato il nuovo governo del cambiamento provvederemo. Non cambia invece il mio rendimento al Quizzone medesimo: sto indietrissimo in classifica, appena mascherato dietro penoso pseudonimo.
Quanto alla monegasca pole, che volete che vi dica? Notoriamente il mio cuore batte per SV e KR, solo che non sono certo dispongano del mezzo perfetto sul giro secco.
Di sicuro su una cosa io ero d’accordo con Gianni Agnelli, del quale quasi nulla condivisi. Una volta ci incrociammo sul porto, lui profumato e io sudatissimo (gli iper ricchi non sudano, fateci caso). Era un venerdì sera. Mi disse: l’ora di qualifiche a Monaco è una delle cinque emozioni più eccitanti nel mondo dello sport, mentre il Gran Premio, a parte la partenza, rientra tra le tre più noiose.
L’Avvocato era strambo e capiva più di calcio che di monoposto, più di donne che di industria.
Ma aveva ragione.