Graziano Mesina è latitante.
La Ferrari, anche.
Una quarta e una sesta fila.
Peggior inizio di mondiale, a mia memoria (che peraltro vacilla).
Il virus non c’entra niente, nel senso che questa era la macchina per Melbourne ed e’ sbagliata.
Poi uno può dire che la pandemia non ha permesso di correre ai ripari.
Ma l’errore rovinoso tale resta.
Ovviamente Mattia Binotto deve porsi molte domande.
Riuscisse a dare qualche risposta, grazie di cuore.
Nel presente, la SF1000 è più lenta non solo della Mercedes e della Red Bull, ma anche della McLaren (che bravo Norris!) e della Racing Point.
Sarà il telaio, sarà la aerodinamica. Ma non è che la power unit, vedi anche Haas e Alfa, sia messa meglio.
Cristo è morto. Marx è morto. E nemmeno un ferrarista come si sente tanto bene.
Aggiungo che non è una sorpresa il no della Fia al reclamo Bibitaro contro il volante flessibile della Freccia Nera.
Ma attenzione.
Mercedes vince dal 2014, non sta davanti per il Das.
In gara Bottas può provare ad infastidire Hamilton e magari Verstappen partendo con gomma più dura può tentare di inventarsi qualcosa.
Chiudo scrivendo, sperando di sbagliare!, che Vettel proprio non invidia Leclerc.
Ps. Quando ero giovane, una ragazza mi diceva: meglio la seconda. Ma la seconda sarà ancora allo Spielberg, eh…