‘Scrivi che io non vado alla Williams. Non solo non me l’hanno mai chiesto, ma proprio non mi interessa. Ho 53 anni, ho chiuso con i box da Gran Premio quasi sette stagioni fa, ci sono cose che appartengono ad una certa fascia generazionale. Inoltre, da tifoso della Scuderia, mi piace molto il modo in cui stanno lavorando i ragazzi del reparto corse a Maranello’. Tutto chiaro?’

Chiarissimo.

Ho parlato volentieri con Luca Baldisserri. Siamo amici di famiglia da quando eravamo freschi ex ragazzi. Mi sembrava impossibile che uno come lui, a prescindere da ogni altra considerazione, si rendesse disponibile ad una avventura oltre Manica.

Quando sei stato un pezzo da novanta della Ferrari più vincente della storia. Quando hai quasi vinto un mondiale facendo l’ingegnere di pista di Eddie Irvine. Quando hai accompagnato Schumi (Schumi!) nel suo quinquennio d’oro. Quando hai preso il posto di Ross Brawn e hai vinto subito il titolo con Kimi.

Ecco, quando hai una vita così alle spalle, puoi andare alla Williams?

Infatti, il mio fratello Baldo proprio non ci va.