8 marzo.

Spero che tutte le donne siano rispettate, ma in ogni giorno dell’anno.

8 marzo e motori.

Ho scelto come simbolo Sophia, la ragazzina del volo terribile di Macao.

Si è completamente ristabilita, grazie anche alle cure del mio amico Riccardo Ceccarelli, il medico della F1.

Poiche’ Riccardo è a Hong Kong con la Formula E, sulla strada per Melbourne, la storia che segue l’ho affidata alla…tastiera di Marco Santini.

Buon week end (l’ultimo in pace, mi sa).

SANTINI SCRIPSIT

Amici cloggari a tutti voi buon 8 marzo: oggi è la giornata internazionale della donna e su queste righe non ho intenzione di offendervi con delle caramelle al limone. E quindi piuttosto “donne e motori, gioie e dolori”? Neanche, ma obiettivamente tra le tante conquiste del gentil sesso mancano ancora le quote rosa in Formula 1. In passato, soltanto Lella Lombardi è stata in grado, nel Circus, di ottenere punti (mezzo, in realtà). Nel presente, poco meglio è andata in Formula E a Simona De Silvestro, con un totale di 4 punti. Quanto al futuro, siamo sulla giusta strada per sfatare anche questo tabù.
Un esempio: questa settimana è tornata in pista Sophia Floersch, 18enne viva per miracolo dopo il terribile incidente dello scorso novembre a Macao. Per chi alla religione preferisce la scienza, i miracoli in questione vanno ricondotti a due eccellenze italiane del motorsport: il telaio delle Formula 3 a marchio Dallara e l’equipe di medici capitanata dal dottor Riccardo Ceccarelli, che la giovane tedesca ha ringraziato pubblicamente per la riabilitazione a tempo di record. Di lei come pilota si parla un gran bene, e l’esempio di resilienza e passione per le corse che emerge dalla sua storia rappresentano un bel trampolino di lancio verso i giusti sponsor che potranno portarla su ben più grandi palcoscenici. Non a caso su di lei ha già messo gli occhi HWA, con i quali propulsori correrà quest’anno in Formula European Masters (ex F3 europea) e che già a dicembre voleva farle testare la futura Mercedes di Formula E nei test di Riad.
Ed a proposito di Formula E, anche il dottor Ceccarelli questo weekend sarà ad Hong Kong per il quinto appuntamento stagionale con la serie elettrica. Il campionato vede ancora D’Ambrosio in testa, ma la classifica è cortissima con quattro diversi vincitori che si sono alternati in altrettanti round. La partenza dell’E-Prix è prevista per le 9 di domenica mattina, chissà che le zanzare più veloci del mondo non ci regalino una colazione elettrizzante…
Ps. Ceccarelli è anche il fondatore di Formula Medicine, con cui si è occupato della preparazione mentale di Charles Leclerc fin da quando il monegasco aveva solo 13 anni. A quanto pare uno degli aspetti fondamentali del training in questione riguardava la gestione della pressione… Il ragazzo ne avrà bisogno.